Telefónica I d si sviluppa un “letto virtuale” per il ricovero del paziente a casa

28 02 2011

Telefónica I+D ha desarrollado, attraverso un progetto di r & d, in collaborazione con il Ospedale Costa del Sol, Marbella (Malaga) e finanziato con il Agenzia per l'innovazione e lo sviluppo in Andalusia (IDEA) e Società tecnologiche dell'Andalusia (CTA), un servizio di “letto virtuale” o casa di salute teleattention, che consentirà la ricovero del paziente nella propria casa Grazie alla comunicazione e reti di informazione tecnologia. Il sistema permette un telematiche di monitoraggio della condizione del paziente, oltre a stabilire natura medica e sociale di query remote, sia a livello di codice come urgente.

Il ‘ b & Virtu@l’ È stato sviluppato, inizialmente, per la cura dei pazienti in situazione terminale, bisogno di cure palliative, e anche per chi soffre di malattie croniche, come insufficienza cardiaca cronica. Esso è un sistema aperto che consente di includere qualsiasi altra patologia aggiungendo gli appropriati dispositivi biomedici e i protocolli medici appropriati.

Il progetto, dove il gruppo di ricerca di qualità e dei risultati ha collaborato sui servizi sanitari dei Ospedale Costa del Sol, Marbella (Malaga), parte del programma Salute di laboratorio vivente Andalusia, supportato dai ministeri della salute e dell'economia, Innovazione e scienza e di fornire soluzioni tecnologiche a specifici problemi sociali.

Il sistema è caratterizzato dalla sua semplicità, Poiché il dispositivo touch in casa del paziente è molto facile da usare e solo in modalità wireless o bisogno per ADSL. Además, ha linee guida cliniche, Suggerisce un protocollo basato sull'evoluzione della patologia del paziente. Además, attraverso una coInoltrene Internet 3G 3, Esso permette il contatto con l'assistenza sanitaria professionale, un agente addestrato in infermieristica che ha notato la richiesta di appuntamento o esegue la derivazione corrispondente. Operatore sanitario può anche essere messo in contatto con il paziente attraverso la comunicazione audio o video chiamata.

Secondo le stime di Telefónica I d, si se tratara un diez por ciento de enfermos crónicos con este servicio, se podría lograr un ahorro del 9,5 por ciento de gasto sanitario o asumir un aumento de enfermos crónicos del 9,5 por ciento conteniendo el gasto.

Europapress.es [en línea] Seville (Spagna): europapress.es, 28 de febrero de 2011, [Ref. 23 de febrero de 2011] Disponibile su Internet:

http://www.europapress.es/andalucia/sevilla-00357/noticia-telefonica-id-desarrolla-cama-virtual-hospitalizacion-paciente-domicilio-20110223153711.html



Pandemie nell'era di Twitter: “Infodemiology” e “Infoveillance” Como nuevos métodos para investigación en traducción del conocimiento y vigilancia sindrómica

24 02 2011

Pandemie nell'era di Twitter: Infodemiology e infoveillance come nuovi metodi per la ricerca di traduzione di conoscenza e sorveglianza sindromica.

Fare come di efficacemente con la salute della popolazione i funzionari sono stati riportati durante la pandemia di H1N1?? Come ha reagito la popolazione alla salute pubblica e il sistema sanitario?? Quale ruolo dovrebbe svolgere social media nella strategia complessiva di comunicazione delle agenzie di sanità pubblica??Twitter può essere utilizzato per rilevare le epidemie prima volta??

Queste domande si può rispondere da “Infodemiologists“. “Infodemiology” È un settore emergente della ricerca al crocevia tra l'utente di popolazione dei servizi sanitari, Sistema informatica e sanità pubblica. Essa può essere definita come la scienza della distribuzione e determinanti di informazioni in un ambiente elettronico, in particolare in Internet, con l'obiettivo finale di reporting per il sanità pubblica.

infodemiology

Il Dr. Gunther Eysenbach, un pioniere in questo settore di ricerca, Esso è analisi longitudinali dei dati raccolti dal suo gruppo durante lo scoppio della H1N1 di Twitter. Il gruppo ha sviluppato un sistema di infovigilancia (PoC) chiamato Infovigil, È possibile identificare, Archiviare e analizzare le informazioni, relativi alla salute, Flussi di informazioni Internet, Twitter e altri social media. Infoveillance ha il potenziale per, non solo di rilevare focolai e altri primi salute pubblica evidenzia, ma che si può anche aiutarci a capire la situazione della popolazione durante un'emergenza di salute pubica. In definitiva ci informa di come agenzie di sanità pubblica e i responsabili politici dovrebbero utilizzare i social media per future minacce alla salute pubblica in un contesto di diffusione delle informazioni e strategie di traduzione di conoscenza.

ehealthinnovation.org [en línea] Toronto (Ontario, Canada): eehealthinnovation.orgPandemie nell'età di Twitter: Infodemiology e infoveillance come nuovi metodi per la ricerca di traduzione di conoscenza e sorveglianza sindromica [Ref. 24 de febrero de 2011] Disponibile su internet (Documento PDF): Centro di eHelth rapporto annuale globale di innovazione 2009/10



Rafforzare il legame tra ricerca e impresa, chiave da non perdere il treno dell'innovazione

21 02 2011

España es el Nono paese al mondo nella produzione scientifica (misurata in pubblicazioni scientifiche internazionali), manon riesce a spostare quei risultati la ricerca di economia applicata.

"Il problema è che abbiamo una"capacità di generare e utilizzare la tecnologia che è sei volte meno "rispetto alla media europea", si lamenta con RTVE.es Juan Mulet, Direttore generale dellaCOTEC, la Fondazione di imprese per l'innovazione tecnologica. Mulet riconosce, simile alla Ministero della scienza, che questo trasferimento dai laboratori alle imprese inceppata dovuto ilmancanza di investimenti privati in r & d, la carenza di posti di lavoro in settori di media e alta tecnologia e il basso numero di imprese innovative. Inoltre viene a mancare un'adeguata formazione tecnica dallaritardo nella formazione professionale. Inoltre, Mulet spiega che, poiché 2004 corporate r & d "è cresciuta ad un tasso della" 15% annuale, ma la crisi ha rotto completamente il percorso buono, "egli è stato in esecuzione".

Di sotto della media europea

Come un risultato, Si trova la Spagnadi sotto della media UE nell'innovazione: Nella casellaInserisci 19 (Info su 28 paesi intervistati) dell'ultimo Marcatore europeo dell'innovazione presentato dalla Commissione europea di questo mese, nello stesso gruppo di Croazia, Italia, Repubblica Ceca, Portogallo, Ungheria, Polonia, Malta o Slovacchia.

"Dobbiamo correre per raggiungere la media UE". I 27 Stati membri stanno già prendendo in considerazione saltando nella 1,19% del PIL (di privato r & d investment) per il 3%, eNoi non possiamo solo gancio”, RTVE.es avverte il Segretario generale dell'innovazione, Hernani Juan Tomas.

Fonte:Statistiche sulle attività di r & d anno 2009. Risultati finali (Istituto nazionale di statistica)

E così da non perdere il treno, il Ministero della scienza e dell'innovazione ha segnato alcuniobiettivi molto ambiziosi che dovrebbe essere in 2015: 6.000 altri milioni di euro in investimenti privati, 40.000 sempre più aziende applicazione di innovazione e mezzo milione di nuovi lavori nei settori high-tech e media.

Questo significa cercare dimoltiplicare il numero di imprese quasi cinque innovativo e piegare i fondi aziendali destinati al r & d, Dal, Secondo i dati del 2009, alcuni 13.600 imprese eseguono r & d in Spagna e investire 7.500 milioni di euro all'anno in innovazione.

Punti deboli

L'economia spagnola ha vissuto "storicamente" disettori "con poco valore aggiunto", come il turismo o la costruzione”, ha detto Mulet. Ora, Dopo la crisi, "è è notare che queste aziende girare all'innovazione come la soluzione". Hanno vissuto senza di essa, ma ora hanno bisogno. Per cominciare non c'è checambiare la vostra mentalità e iniettare loro manodopera molto qualificata”, Aggiunge il direttore generale di COTEC.

Ma cheIl lavoro è scarso. Non a livello di college (ingegneri e laureati), ma nella tecnica e tecnologica, da formazione professionale. Inoltre, al momento, Non c'è abbastanza strutture business di assimilare più persone formate, "il"Sistema di remunerazione del lavoro è molto poco attraente"e la formazione all'interno delle imprese è" scarso "", con quali dipendenti sono bloccati, "senza specializzarsi e migliorare la loro conoscenza", elenchi di RTVE.es Mulet.

Secondo il capo della COTEC, "anche"il collegamento tra ricerca e business failure”. Se devi trasferire i risultati delle società di ricerca e tecnologia, te li devono spiegare prima progressi affinché capiscano i vantaggi e i loro usi, e poi, Devi insegnare loro a usarli. "Questo richiede squadre di persone e questo quindi non ci sono nessun", dice.

Progetti di aiuto che vanno dal laboratorio alla società

Per porre fine a queste debolezze e cercare di raggiungere gli obiettivi, il ministero ha cambiato da 2010 Politica di stato: primo, sostituendo la tradizionale politica unidirezionale, in cui il governo è l'unico a guidare l'innovazione, una strategia (Strategia per l'innovazione dello stato, strategia) Che cosacoinvolge la società nel suo complesso e affrontando la questione in maniera multidisciplinare, dal finanziamento, sostenibilità ambientale e formazione.

Vi è inscritto il piano di innovazione 2010, con la quale, Secondo RTVE.es il Segretario generale dell'innovazione, "ha sostituito i vecchi attrezzi che ha dato i soldi per generare il trasferimento dell'innovazione da un altro più potente", con la qualeprogetti di ricerca finanziati relativi alle società”, vale a dire, includere tutti i link nella catena dal laboratorio alla società. In questo modo, è destinato a continuare a sovvenzionare la ricerca, concentrandosi su progetti di partenariato pubblico-privato a lungo termine, e aggiunge un supporto tecnico alle aziende che diventano coinvolti in questi progetti.

Il cambiamento di strategia è stato ben accolto, «ci fu» 177 "azioni delle Università già collegate alle aziende", assicura Hernani. In questo modo, in un anno "molto difficile", avverte, C'era unaumento della 54% nelle risorse distribuite dalla segreteria dell'innovazione per raggiungere "3150 milioni di euro in chiamate", "accordi e contratti". "Ora", in 2011, Stiamo andando a sectorizar. Vogliamo aiutarti a capire ilmercati a cui vogliamo mettere a fuoco: salute (farmaceutica, Macchine di salute, strumenti medicali di precisione, etc.), delle energie rinnovabili (marine di vento, fotovoltaico, solare termico, ecc.) "o reti intelligenti", dettagliate responsabile dell'innovazione.

Un mondo in costante mutazione

E, all'interno dell'enorme mobilità e cambiamento che caratterizza la scienza e l'innovazione, Hernani sottolinea che si dovrebbe prendere in considerazione laTalent acquisition, Esso è uno dei fattori per la mobilità persone in tutto il mondo. "Così", Mentre stiamo parlando che la Germania offre migliaia di posti di lavoro per ingegneri spagnoli, "un gruppo di imprenditori mi ha spiegato come l'altro giorno che si dovrà importare FP tecnico per servizi molto specializzati", dice. O, per esempio, confrontare i costi spagnoli di outsourcing del settore tecnologico dello stato indiano di Bangalore, "dimostra che il software Monte fabbriche di Salamanca e Camelia"è competitivo”.

Perché, avverte Hernani, deve inoltremigliorare la capacità di reazione a ciò che accade nel mondo. “Necesitamos una estructura lo más flexible posible de los sectores científicos y tecnológicos, Che cosatolere que haya gente de aquí que se vaya e, quindi, vuelva; que haya sectores en los que venga gente y otros, en los que se vaya”, si conclude.

Rtve.es [en línea] Madrid (Spagna): rRTVE.es 21 de febrero de 2011, [Ref. 18 de febrero de 2011] Disponibile su internet:

http://www.rtve.es/noticias/20110220/reforzar-eslabon-entre-investigacion-empresa-clave-para-no-perder-tren-innovacion/409376.shtml



Ecografías en tu teléfono móvil

17 02 2011

Il FDA (Food and Drug Administration) de Estados Unidos ha aprobado un “smartphone” que permitirá a los usuarios realizar ecografías sin moverse de casa. Este novedoso aparato consta de un móvil de la marca Toshiba, con Windows Mobile, conectado a una sonda de ultrasonido que posibilita la captura de imágenes para ver, tra le altre cose, la cara de un futuro bebé.

Las imágenes por ultrasonido de MobiUS permitirán ver el feto a través de la pantalla del móvil, pero también se podrán realizar análisis y medición del futuro bebé, además de proyectar una imagen vascular periférica del mismo. Asimismo, con el teléfono se pueden enviar las imágenes a través de WiFi al médico para que pueda establecer un diagnóstico y seguimiento del embarazo.

La marca Mobisante, desarrolladora del sistema MobiUS, ha anunciado que por el momento tendrá un coste de entre 7.000 e 8.000 $ (di 5.141 un 5.876 EUR), pero esperan reducirlo a la mitad con el tiempo.

MuyInteresante.es [en línea] Madrid (Spagna): MuyInteresante.es, 11 de febrero de 2011, [Ref. 17 de febrero de 2011] Disponibile su internet:

http://www.muyinteresante.es/ecografias-en-tu-telefono-movil



Solo il 5% Ospedali spagnoli utilizza reti sociali

14 02 2011

Solo 44 Ospedali spagnoli utilizzano qualsiasi rete sociale, che è solo il 5,5% del totale. Così risulta da uno studio condotto dall'Osservatorio permanente delle TIC, in salute (ObservaTICS.org), un'iniziativa promossa dal gruppo ITACA-TSB della Universidad Politécnica de Valencia.

“Facebook, Twitter, YouTube, ecc. Social network Spagna hanno sperimentato una crescita impressionante, e tutti i tipi di aziende e istituzioni vogliono essere presenti e partecipi di questo fenomeno. Tuttavia, "le organizzazioni sanitarie subiscono un notevole ritardo in questo aspetto", Ignacio Basagoitia punti, ricercatore della ITACA-TSB.

L'Osservatorio permanente delle TIC in salute (ObservaTICS.org) della ITACA-TSB della Politécnica de Valencia Era nato un anno fa con l'obiettivo di analizzare l'utilizzo delle nuove tecnologie in materia di salute.

Nel caso di reti sociali, per Basagoitia, "Anche se siamo a un livello simile a quello dei paesi più avanzati - in realtà", Spagna presenta solo un punto percentuale di sotto di paesi come gli Stati Uniti- l'uso di strumenti come Facebook, Twitter, ecc. dagli ospedali sono molto bassi. Si può dire che gli ospedali sono perso la possibilità di parlare con i pazienti. E questo non è solo marketing, ma un modo per ottenere preziose informazioni, "utile per introdurre strategie di qualità e migliorare l'assistenza".

L'Osservatorio permanente dell'uso delle TIC in salute ha un anno di analisi di questi dati. "È presto per valutare le tendenze e le conclusioni", ma abbiamo già una radiografia dell'uso del web 2.0 dagli ospedali spagnoli. Questo è molto più di un anno fa aveva, Quando noi considerato la necessità di creare ObservaTICS "per sapere che cosa stava accadendo in un'area di tali cambiamenti rapidi", punto Vicente Traver, Direttore di ITACA-TSB.A suo parere, "fornire questi dati per il resto della comunità scientifica permetterà di indagare gli aspetti ancora sconosciuti di questi fenomeni e", di là, "aiuterà a trarre conclusioni e prendere decisioni che miglioreranno la vita più facile".


Questa mappa riflette la percentuale di ospedali con web proprio in Spagna. Più alto numero di intensità colore superiore dei centri con il proprio web.
 

Info su ObservaTICS

il "Osservatorio permanente sull'ICT in sanità" (ObservaTICS) analizza, su base continuativa, lo sviluppo e l'influenza dell'ICT in tutti i settori della salute umana. È una piattaforma aperta a ricercatori, enti ed istituzioni interessate all'argomento.

ObservaTICS ha cominciato il suo lavoro durante l'anno 2010, per affrontare la questione dell'uso di Internet e strumenti collaborativi di centri sanitari spagnoli.

Attraverso il web portal fornisce informazioni sull'uso di reti sociali ogni ospedale, Che cosa è l'evoluzione di tale uso, la geolocalizzazione di ogni ospedale, risorse sanitarie disponibili, così come la distribuzione di province e comunità autonome.

Allo stesso modo, C'è un blog che mira a generare argomenti di discussione sulla situazione degli ospedali"2,0" in Spagna, per sensibilizzare l'opinione pubblica e dare valore agli sforzi dei centri pionieri, mostrare le possibilità di questi strumenti e fornire esempi del loro utilizzo, (e) invito tutti gli interessati a partecipare ObservaTICS e ha integrato nella sua metodologia di lavoro.

Info su ITACA-TSB

ITACA-TSB È un gruppo di eccellenza dedicato allo sviluppo e il trasferimento di applicazioni delle nuove tecnologie per il miglioramento della qualità della vita: e-health e telemedicina, e-inclusion, ambient intelligence (AMI), informazioni per la salute e collaborativo.

ITACA-TSB Esso mira ad attuare iniziative di promozione di salute, in particolare su temi quali l'attività fisica e sane abitudini alimentari, creazione di scenari dove le indicazioni tecniche di integrazione di vitale telemonitorizacion, Knowledge management, applicazione di strategie motivazionali, e un lungo eccetera.

TSB appartiene all'Istituto ITACA della Universidad Politécnica de Valencia, e sta attualmente lavorando su progetti come HeartCycle, Esiti gestiti, METABO, OASI, Salupedia, ecc..

NoticiasMedicas.es [en línea] Valencia (Spagna): NNoticiasMedicas.es 14 de febrero de 2011, [Ref. 14 de febrero de 2011] Disponibile su internet:

http://www.noticiasmedicas.es/medicina/noticias/6900/1/Solo-el-5-de-hospitales-espanoles-utiliza-las-redes-sociales-/Page1.html

 




HICT 2011 Forum internazionale sull'assistenza sanitaria e Information Communication Technology

10 02 2011

Del 8 per il 10 Marzo di 2011 se celebrará en Barcelona la primera edición del International Forum on Health Care and Information and Communication Technology (HICT 2011).

Il Foro Internacional sobre Cuidado de la Salud y de la Información Tecnología de la Comunicación tiene como objetivo compartir conocimientos y experiencias de investigación para explorar cómo las TIC pueden ser utilizadas en el ámbito de la salud para evaluar, prevenir y gestionar las cuestiones de salud.

Il Forum sarà in inglese con traduzione simultanea in spagnolo. Registrazione per i professionisti, i ricercatori e gli studenti possono essere eseguiti attraverso il la pagina web HICT.

Hict2011

 

Questo è il Messaggio di benvenuto i promotori del progetto:

L'integrazione dell'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) nel campo della salute può essere utile per migliorare l'assistenza sanitaria. Questa è la ragione perché questo forum internazionale è stato generato.

Si rivolge al Forum internazionale sull'assistenza sanitaria e l'information communication technology condividere le conoscenze e le esperienze di ricerca per esplorare come le TIC possono essere utilizzate nel campo della salute per valutare, prevenir y gestionar las cuestiones de salud. Ricercatori, studenti e professionisti possono assistere e partecipare attivamente al Forum.

In particolare, il primo Forum si concentrerà sull'offerta di una visione generale del vasta gamma di usi dell'ICT nel campo della salute. Futuro bi-annuale Forum affronterà questioni più specifiche.

Speriamo che questi forum sono molto attraenti e interattiva, poiché l'intenzione è di costruire una comunità dove le persone possono condividere esperienze e imparare dagli altri.

Questo forum è organizzato da tre gruppi di ricerca con un particolare interesse per l'utilizzo delle TIC nel settore della salute.

Speriamo di vederti al primo forum internazionale: SCOPRIRE l'ampia gamma di usi dell'ICT nella sanità a Barcellona, e ci aiutano a costruire questa comunità!

MESSAGGIO DI BENVENUTO

L'integrazione dell'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) nel campo della salute può essere utile per migliorare l'assistenza sanitaria. Per questo motivo, Questo Forum internazionale è stato progettato.

Il Forum internazionale sull'assistenza sanitaria e Information Communication Technology è volto a condividere le esperienze di conoscenza e di ricerca per esplorare come l'ICT può essere utilizzato nel campo della salute per valutare, prevenire, e gestire i problemi di salute. Ricercatori, studenti e professionisti sono attesi per assistere e partecipare attivamente a questa riunione.

In particolare, il primo forum sarà focalizzato sull'offerta di una panoramica generale sulla vasta gamma di impieghi di ICT nel campo della salute. Future Forum biennale affronteranno argomenti più specifici.

Ci aspettiamo che questi forum per essere molto coinvolgente e interattivo, poiché abbiamo intenzione di costruire una comunità dove gli individui possono condividere esperienze e imparare dagli altri.

This forum is organized by three research groups with a special interest in the use of ICT in health (see organizing committee).
We hope to see you in the First International Forum: DISCOVERING THE WIDE RANGE OF USES OF ICT IN HEALTH in Barcelona, and that you help us to build this community!

HICT2011 [en línea] Barcellona (Spagna): HICT2011 [Ref. 09 de febrero de 2011] Disponibile su Internet:

http://sites.google.com/site/hict2011/



Dr Pike: "Industrializzazione della medicina"

7 02 2011

Dr. Josep Manel Pica Vidal

Direttore de Sistemes che ho les TIC di l’Hospital de la Santa Creu I Sant Pau

Pratica di salute, è sottoposto per molti anni, per una discussione che ha più o meno radicali fautori, nei suoi due possibili approcci, è una scienza o un'arte? Certo che sarebbe argomenti a favore di entrambi i concetti, da un lato, la necessità di conoscenze scientifiche, uno che è basato sul rapporto causa-effetto, in evidenza di risultati o di analisi comparativa con robustezza statistica; Tuttavia possiamo usare gli argomenti su cui si fonda il secondo approccio, la creatività necessaria, l'intuizione di considerare con diverse ponderazioni, un insieme di variabili che in definitiva ci portano a fare una decisione o un successo terapeutico performance diagnostica.

Probabilmente, In questo argomento, Esso si trova alla base dei piccoli progressi che potremmo chiamare l'industrializzazione della pratica di salute in generale e in particolare della medicina, inteso come la standardizzazione dei processi che cercano di ottenere un risultato che comprendevano in un prodotto chiamato salute; a questo livello è necessario l'uso delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione; Tuttavia, Se lo si confronta con altri settori l'anticipo è exasperadamente lento, Se prendete in strumenti account, con tutto il suo potenziale e reale i costi sono già qui.

È difficile concludere le ragioni, Noi potremmo scegliere alcuni: il grande intervento di persone nel processo di (più che il 75 % costi di salute globale, negli ospedali e l'assistenza sanitaria primaria sono dedicati a dare indietro alle risorse umane, maggior parte di loro altamente qualificato), il gran numero e la complessità dei processi coinvolti in un problema di salute particolare,e la considerazione che la spesa ICT è un investimento prorogabili (molto di più in tempi di restrizioni sulla spesa)

Tuttavia, qualche favore vento comincia a soffiare, la necessità di rendere meno burocratico, di re-ingenierar e ottimizzare i processi (precoce introduzione di metodi come sistemi di produzione LEAN Six Sigma) e forse il più potente: la necessità di "non nuocere" che avrebbe continuato al concetto di qualità e sicurezza del paziente. Entrambi sembrano che stanno assumendo i primi passi, Richiederà le politiche di gestione del cambiamento profondo, Se non volete arrivare in ritardo o ancorato da inerzia e a volte la resistenza generata dall'intervento di un gran numero di persone, con un'alta variabilità dei ruoli e delle conoscenze.

Finalmente, commento che è assolutamente necessario promuovere e promuovere nuove iniziative, che ci ha messo sulla strada giusta e allo stesso tempo servono come un letto per generare il necessario cambiamento culturale, per l'emergere di nuove e più avanzate proposte.



Salute tecnologia

3 02 2011

Il nostro sistema sanitario nazionale è riconosciuto come uno dei migliori al mondo, anche se esso è soggetto a varie minacce, in particolare l'invecchiamento della popolazione, dato il suo effetto sul numero di persone affette da malattie croniche (il 5% i pazienti consumano il 70% di risorse sanitarie) e il suo impatto in termini di costo (spesa pro capite di anziani della salute 65 anni è almeno quattro volte superiore rispetto ai bambini di questa età).

Per questo motivo, Secondo le stime EUROSTAT, il bilancio pubblico Spagna dedicata alla salute deve crescere dalla 5,5% del PIL nel 2007 fino al 7,1% in 2060, Quando gli anziani di 65 sono passati anni da 8 un 17 milioni di persone e anziani di 80 anni sarà di circa 8 milioni di euro rispetto ai 2 corrente. Tutto questo accadrà in una situazione in cui il numero dei pensionati rispetto al numero di contributori professionalmente attivi crescerà in modo significativo.

D'altro canto, il progresso tecnologico e l'idea che la salute non ha prezzo, Sebbene un costo elevato, Servizi sanitari fortemente senza aver precedentemente dimostrato miglioramenti nel rapporto costo/efficacia che comporterà l'introduzione di nuove tecnologie. Questo effetto di moda ha spiegato, tra le altre ragioni, dalla preponderanza delle società di distribuzione (Si è stimato che solo il 20% salute utilizzati in Spagna sono prodotti nel nostro paese) e il suo ruolo nella formazione continua dei professionisti della salute.

Questa situazione ci sono due modi opposti. Uno è quello di sviluppare tecnologie che massimizzano l'aumento dando del rapporto costo/efficacia alle famiglie di prodotti per la salute generico coinvolgendo professionisti e centri sanitari per stabilire i requisiti tecnici e i criteri di prescrizione, e l'industria spagnola nella relativa produzione., Se i produttori di questo settore o di altri settori in crisi che desiderano convertire approfittando della loro capacità tecnologiche e di gestione.

Egli ha indicato che, da un punto di vista strettamente economico, a parità di condizioni, gli acquisti di prodotti fabbricati in Spagna sono meno onerosi per le finanze pubbliche, le importazioni, dato che generano un ritorno fiscale che cade sui fattori di produzione che non si verificano in questi (tra un 30 e un 35 da 100 i costi di acquisizione restituisce allo stato tramite imposte sul reddito, P. IVA, contributi di sicurezza sociale, imponibile, ecc., per non parlare di risparmio che prevenire la disoccupazione).

Un altro modo è quello di sfruttare la crisi in cui ci stiamo installati per ridurre i bilanci della sanità pubblica e la qualità dei servizi forniti, Che cosa, senza dubbio, Limiterà la domanda per quei cittadini che possono permettersi un'assicurazione medica privata, elaborando il risparmio. Temo che le aziende in questo settore già sono fregandosi le mani.

 

foro-icv.org [en línea] Valencia (Spagna): fForum-icv.org 24 de enero de 2011 [Ref. 03 de febrero de 2011] Disponibile su Internet:

http://www.foro-icv.org/home/81-tecnologia-sanitaria.html