Il web 2.0 vicino a medici e pazienti

30 05 2011

Passare la tua richiesta e la cura per i pazienti è, senza dubbio, una professione professionale. Ma, come scienza progredisce e si espande la burocrazia, comunicare con persone in piedi sta diventando sempre più complicato per i medici. Qualcosa di semplice come tempo di ritardo della query, o come sensibili come evitare panico prima di un'epidemia, rappresenta una complicazione amministrativa a volte insormontabile: i pazienti in attesa ore inutilmente e non so se la sua influenza è grave o non.

Anche se può sembrare paradossale, nuove tecnologie della chiamata web 2.0, come blog o social network, potrebbe aiutare a riportare a pazienti e medici. Alcuni, personali, già utilizzato alcuni di questi mezzi di comunicazione per informare i pazienti dei progressi della consultazione o li raccomando sane abitudini. Per il momento, la maggior parte della popolazione non è pronta a ricevere queste comunicazioni. Ma, per i più piccoli, È naturale come parlare al telefono, e molto di più che la carta stampata.

È anche più comodo per il medico: solo con il tipo “Oggi sto andando con un'ora di ritardo” Potrebbe riferire alla 20 o 30 persone hanno menzionato che essi riorganizzare la mattina o, semplicemente, dominare il tuo imapaciencia. Naturalmente, Non è ancora possibile, perché non tutti hanno accesso ai social network sul cellulare (Infatti, molti, ma non usare). Ma ci sono già esperienze di questo tipo, e il suo progresso è inevitabile.

Ritardo in Spagna

“Questo sta per essere facendo progressi, Lo vogliamo o no; Progettiamo e avere un'idea di dove stiamo andando”, il medico sostiene ‘ Julio Mayol’ , chirurgo molto attivo sulla rete. “Professionisti [medica] Noi non possiamo aspettare che gli altri a farlo e poi dire che è sbagliato”. Tutti gli esperti sono d'accordo, in ogni caso, in quanto la Spagna è in ritardo nell'impianto di queste tecnologie medica.

Un'eccezione è Fernando Casado , medico di famiglia che ha in ‘ twitter’ un'estensione della query. “Si tratta di una normale query”, chiarisce, “uso ha un solo per comunicare con il 1.700 pazienti del mio contingente”. Indica che ci sono meglio o peggio giorno per appuntamento, Quando si va in vacanza o blog o attendibile pagine web consigliati. Anche, Perché no, discutere i loro punti di vista sull'industria farmaceutica, In questo modo: “Devi essere sempre aggiornato e prescrivere la penultima”.

Il medico Sposato avete l'indirizzo del tuo account sulla porta della query. La maggior parte va avanti senza sapere che cosa. “Ma il segmento che ho raggiunto, persone di mezza età o di formazione e di gioventù, che mi dice che li vestito”, il dottore dice. “Mi permette di mantenere il contatto con i pazienti di fuori dei limiti della query, ma non è in ogni caso un modo per risolvere casi specifici”, Aggiunge.

Tuttavia, e ci può essere la chiave per l'introduzione di queste tecnologie a livello ufficiale in futuro, Sì evitare molte query inutili, È non a causa di problemi di salute, ma puramente pratiche burocratiche. Molte persone di nomina, Si guardò la coda e ha perso la mattina solo per vedere, per esempio, che il medico di famiglia non può vaccinare voi contro la malaria, o per erogare un certificato per essere in grado di usare le armi.

Filtrare query

Risparmio di tempo, come il proprio contatto con il paziente, Può essere un'arma a doppio taglio. Ora un medico vede decine di pazienti al giorno, ma non tutti sono seri; Ci sono casi, come i sopra citati, essi vengono rapidamente risolti o derivare altrove. Che cosa accadrebbe se il filtro web e tutti coloro che arrivano sono gravi?, Forse 30 in un mattino? “Questo è qualcosa che dovrebbe essere preso in considerazione, così medici non respingono nuove tecnologie”, il medico sostiene Rafael Bravo , medico di assistenza primaria che già comunemente usato web 2.0 per comunicare con i loro pazienti.

Quando si condivide la query con un collega, per esempio, Questo medico utilizza Calendari di Google per indicare a quale giorno spetta a ciascuno, e così i pazienti possono prendere appuntamento il vostro. Sembra semplice. Infatti, Esso è. Ma “Questo movimento all'amministrazione è stato problematico”, punti.

Uno dei vantaggi degli strumenti web 2.0 è proprio questo: non è richiesto il supporto amministrativo. Sono libero e gratuito. Come Blog. Bravo, Infatti, gestisce uno dei più popolari, ‘ Quantunque non nocere ’. “Non sto usando qualsiasi strumento dell'istituzione, Noi non possiamo censurare”, dice. Che cosa è?, poi, il ruolo delle istituzioni nell'attuazione di questi strumenti? Il medico Mayol sostiene che “l'amministrazione dovrebbe facilitare la relazione, ma non può essere il leader di quel movimento”.

Una delle funzioni delle autorità pubbliche sarebbe “garantire la sicurezza e i diritti”, Secondo Mayol, che punti a un rischio: “Abbiamo bisogno di città, perché possiamo creare caste [dei pazienti]. Coloro che hanno più accesso a medici sono coloro che hanno accesso alla tecnologia più”. In ogni caso, Sembra che il dibattito pubblico dovrà aspettare per raggiungerci: “Amministrazione non imparato sul web uno punto e ora non è a conoscenza del web 2.0″, Remacha Bravo.

elMundo.es [en línea] Madrid (Spagna): eelmundo. es 30 nel maggio del 2011, [Ref. 27 settembre 2010] Disponibile su Internet:

http://www.elmundo.es/elmundosalud/2010/09/27/tecnologiamedica/1285569223.html



Elliot Krane: Il mistero del dolore cronico

26 05 2011

Pensiamo che il dolore come un sintomo, ma ci sono casi in cui il sistema nervoso si sviluppa cicli di feedback dolore che diventano una terribile malattia di per sé. Basato sulla storia di una giovane donna cui lussandosi il polso è diventato un incubo, Elliot Krane parla il complesso mistero del dolore cronico e analizza i fatti che stiamo imparando solo sul suo funzionamento e trattamento.

Elliot Krane, Direttore di Lucile Packard Children ’ s Hospital

Come direttore di Lucile Packard Children ’ s Hospital a Stanford, Elliot Krane Lavora nello studio e trattamento dei bambini che sono sottoposti a procedure chirurgiche, soffre di complicazioni del diabete e sofferenza “dolore neuropatico” a causa del suo sistema nervoso.

[Identificativo di Ted = 1148 lang = spa]

Ted.com [en línea] New York (STATI UNTed.comMERICA): ted.com, 26 nel maggio del 2011, [Ref. maggio 2011] Disponibile su Internet:

http://www.ted.com/talks/lang/spa/elliot_krane_the_mystery_of_chronic_pain.html



Quando possiamo leggere il cervello umano?

23 05 2011

Il i progressi nella tecnologia di neuroimaging permettono di trovare tracce di un pezzo di informazioni memorizzate nel cervello, soprattutto quando si tratta di indovinare tra un piccolo numero di variabili; Anche se la possibilità di leggere la mente come un libro aperto è ancora molto lontano. “Non possiamo aspettarci capire come funziona il cervello, ma la nostra capacità di leggere il cervello di un individuo in un dato momento è molto limitato”, assicura Stanislas Dehaene, Direttore della Il laboratorio di neuroimaging cognitivo Neurospin Center, Situato vicino a Parigi (Francia).

L'imaging diagnostico “ha bisogno della collaborazione di soggetti”, Dehaene, spiega, che richiede che “È molto facile che la revisione non funziona”. Per esempio, Basta fare alcuni movimenti, essere portato via da una distrazione o, semplicemente, stringere i denti per “rovinare un elettroencefalogramma (EEG)”.

Poi, Puoi che credo che se una persona è il pensiero del numero? 2 o il numero 4? Imaging diagnostico Test ottiene “superamento casuale”, come chiarisce Dehaene. “Se prendete due numeri, ad esempio il 2 e il 4, C'è un 50% possibilità di successo: Siamo arrivati proprio al 60 %”, Che cosa può essere considerato secondo il ricercatore “una prodezza”. Le sollecitazioni di specialista, Tuttavia, i limiti di questi risultati statistici.

In 2008, il team guidato da Jack Gallant, della Università della California (STATI UNITI D'AMERICA), Ha ottenuto risultati sorprendenti. Ha invitato due volontari Osservare 120 subendo un immagini di risonanza magnetica, Esso consente di individuare le aree di attività del cervello in. Con ayuda de un programa informático y de los datos obtenidos cuando esos mismos voluntarios miraron otras 1.750 imágenes, el equipo intentóadivinarlo que veían. El porcentaje de éxito fue del 92% con un voluntario y del 72% con otro, según un estudio publicado en la revista científica Natura.

MuyInteresante.es [en línea] Madrid (Spagna): muyInteresante.es, 23 Maggio 2011[Ref. 23 nel maggio del 2011] Disponibile su Internet:

http://www.muyinteresante.es/icuando-podremos-leer-el-cerebro-humano



Hanno identificato un nuovo gene associato al rischio di cancro al seno

20 05 2011

Uno studio internazionale condotto da ricercatori dell'Istituto di ricerca biomedica di Bellvitge (IDIBELL) Essa ha identificato un nuovo gene coinvolto nella suscettibilità per il cancro al seno. Il lavoro coordinato da Miquel Angel Pujana, Capo del gruppo di ricerca sul cancro al seno, da Eva Gonzalez-Suarez e testa di trasformazione e gruppo di ricerca di metastasi, Ha pubblicato nella rivista Trattamento e la ricerca sul cancro al seno.

Due geni sono noti da anni fa, il BRCA1 e BRCA2 che, Quando sono mutati, molto aumentare il rischio di cancro al seno. D'altro canto, recenti studi hanno identificato modificatori penetranza mutazioni delBRCA1/2influenzare anche il rischio di sviluppare il cancro nella popolazione generale.

In questo contesto, lo studio ha analizzato le varianti genetiche del gene TNFRSF11A, codifica per la proteina di rango e gioca un ruolo essenziale nel processo di sviluppo e differenziazione delle cellule dell'epitelio del seno e l'iniziazione di tumori al seno. I ricercatori hanno visto meno dei vettori rs7226991 allele variante genetica ad avere un ridotto rischio di cancro al seno.

Dovrebbe essere notato che questa associazione è stata trovata sia nei pazienti sporadici, nella popolazione generale, nei casi familiari di mutazioni i portatori del gene BRCA2.

L'obiettivo del gruppo di ricerca è quello di includere questa nuova informazione genetica tra gli algoritmi di decisione che sono utilizzati nelle unità di consulenza genetica per migliorare il follow-up dei pazienti con un'alta predisposizione per il cancro.

L'istituto catalano di oncologia sono stati coinvolti nello studio (ICO), il National Research Center di oncologia (CNIO), l'Istituto di Oncologia dell'Hospital Vall d'Hebron (VHIO), il Hospital de Sant Pau, il Ospedale Universitario Miguel Servet de Zaragoza, il Hospital Clinico San Carlos di Madrid e altri centri di Israele e Italia.



Un sensore potrebbe rilevare precoce morbo di Alzheimer e di Parkinson

16 05 2011

Un team di ricercatori spagnoli e americani ha sviluppato un sensore ottico basato su una struttura di cristallo di AU nanoparticelle in grado di rilevare la presenza di alcune proteine infettive fino a quando i primi sintomi den di malattie quali Creutzfeldt-Jakob nell'uomo(mucca pazza) o, in futuro, Malattia di Alzheimer e di Parkinson. Questa innovazione rappresenta un importante passo avanti nella diagnosi precoce di tali malattie.

La base del nuovo metodo viene creata supercristal, in grado di funzionare come una microscopica antenna che identifica le molecole di patogene. Come ha spiegato nel suo studio gli scienziati, il sensore rileva la 10 prioni (proteine infettive con alterata struttura secondaria) per litro di sangue. Vale a dire, il nuovo vetro sviluppato è in grado di trovare un ago in un pagliaio.

Come ha spiegato l'autore principale dello studio, Ramon Alvarez, Dopo immersione supercristal creato con il sensore ottico in un campione di plasma o sangue centrifugato, “il sensore, Esso genera un campo elettrico estremamente alto alla superficie del vetro, Rende il segnale che rimbalza fuori i prioni (un tipo di proteina patogena) Otteniamo la forma esso amplificato”. In questo modo può più facilmente osservare la quantità di proteine infettive che esiste nel sangue.

Applicazioni della supercristal

La parte più interessante di questo sviluppo è l'applicazione. Dopo anni di ricerche è stato scoperto che le malattie come il morbo di Parkinson o di Alzheimer hanno un'origine prionico, così, come Alvarez, “sistemi di diagnosi precoce di queste malattie potrebbero essere progettati“, molto tempo prima che i primi sintomi si verificano. Inoltre, potrebbero anche essere rilevato modo “efficiente e regolare”, ricercatori di eccezionali, alcune malattie con una fonte prionico, come la mucca pazza.

Il lavoro svolto dai ricercatori spagnoli della CSIC insieme con gli scienziati americani sono stati pubblicati nella rivista Atti dell'Accademia nazionale degli Stati Uniti (PNAS, per il suo acronimo in inglese).

muyInteresante.es [en línea] Madrid (Spagna): mmuyInteresante.es 16 Maggio 2011[Ref. 3 nel maggio del 2011] Disponibile su Internet:

http://www.muyinteresante.es/un-Sensor-detectara-precozmente-El-Alzheimer-y-El-Parkinson



Europa chiede che l'uso sanitario più nuove tecnologie

12 05 2011

Il Commissione europea Ha esortato i Stati membri ad accelerare la penetrazione dei servizi di sanità elettronica per garantire un'assistenza sanitaria più efficiente e sicuro. Anche contribuire a ridurre i costi e, a lungo termine, la sostenibilità dei sistemi sanitari in Europa.

“A parte i tagli di bilancio,nei prossimi 20 anni il numero degli anziani europei di 65 anni aumenterà un 45%. Secondo le previsioni, dal 85 millones en 2008 fino al 123 mimilioni di euro in030 e questo avrà un enorme impatto sociale, Economici e la salute”, espone il Commissario di Agenda digitale, Neelie Kroes durante l'apertura della Conferenza sull'eHealth tenutasi a Budapest.

Solo il 8% dei pazienti in Europa può concordare un appuntamento via Internet e possono essere sorvegliati dalla sua casa dall'ospedale utilizzando monitor e sistemi integrati, come mostrato da una recente indagine dell'esecutivo UE.

Questa indagine rivela anche chesolo il 30% dei pazientiriceve la prescrizione in formato elettronico e solo un 4% Ospedali europei a fornire la storia medica del paziente attraverso la rete, Mentre nella 81% casi questi ospedali hanno i sistemi informatici di annotazioni personali.

“Inaccettabile”

Il Commissario di Agenda digitale Avete considerato “Inaccettabile” che i governi non sono compromessi per fornire tali servizi ai pazienti, “anche se si tratta di investire in cambiamenti strutturali nei sistemi sanitari”.

Kroes ha assicurato che con l'introduzione di sistemi telematici in case private per monitorare i pazienti in paesi come Regno Unito, Paesi Bassi e Germania sono stati ridotti un 26% la durata dei ricoveri ospedalieri eaumentare un 15% l'aspettativa di sopravvivenzail paziente, allo stesso tempo hanno saputo ridurre un 10% i costi dell'ospedale che incorporano il servizio telefonico di assistenza infermieristica.

Il Commissario ha esortato i Stati membri di promuovere le nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC ’ s) per aumentare i servizi diagnostici, Prevenzione e trattamento e soluzioni tecnologiche innovative, basato sullatelemedicina e sistemi di monitoraggio Remoto. In questo modo, la riduzione potrebbe essere raggiunto nella 10% ricoveri ospedalieri a causa di insufficienza cardiaca cronica. Secondo gli esperti, Questo potrebbe essere realizzato con la generalizzazione della telemedicina.

ElMundo.com [en línea] Madrid (Spagna): elMundo.com, 12 Maggio 2011[Ref. 10 nel maggio del 2011] Disponibile su Internet:

http://www.elmundo.es/elmundosalud/2011/05/10/noticias/1305047686.html



PatientsLikeMe: la ePaciente come una fonte di informazioni per la ricerca

9 05 2011

È comune che medici e fornitori sono lasciati guidato dalla propria esperienza quando si tratta di farmaci per scopi non indicati, per valutare nuove è un processo lento e costoso, e molto spesso non ci sono nessun test clinici protetti dai ricercatori. Ora ci sono piattaforme su Internet che raccolgono dati su pazienti e possono integrare altri metodi per trarre conclusioni in proposito.

Introduzione

La prescrizione di farmaci per il trattamento di malattie diverse da quelle indicate è una pratica comune negli Stati Uniti. Anche se il Centro per la ricerca e la valutazione dei medicinali dalla US Food and Drug Administration verifica l'efficacia e l'utilità di un farmaco per una particolare indicazione, Questo può finire usando per curare altri tipi di condizioni. È una circostanza positiva per l'innovazione, Poiché può portare a scoprire nuovi usi per la droga, ma questo potrebbe anche essere una prescrizione senza sufficiente fondamento scientifico.

Svolgimento di un trial clinico per ogni nuova possibile indicazione di un farmaco è estremamente costoso. Una nuova proposta è quello di valutare queste possibilità attraverso dati pubblicati dai pazienti in comunità virtuali, Come PatientsLikeMe, dove vengono condivise informazioni sui trattamenti, sintomi ed effetti collaterali.

Metodologia

Discute i pazienti di informazioni trattamento pubblicati con, per esempio, amitriptilina e Modafinil, dal momento che sono due farmaci comunemente prescritti per scopi diversi da quelli indicati. La piattaforma consente di introdurre tutti i tipi di dati sul trattamento.

Risultati

Tra il 1.755 pazienti di PatientsLikeMe sono che Medicare con Modafinil, solo 34, meno di 1%, lo fanno per la malattia di cui è destinato (disturbi del sonno e narcolessia differenti).Alcuni pazienti affermano di aver subito effetti collaterali.
In termini di utenti tenendo amitriptilina, 104 della 1.197, un 9%, utilizzarlo per lo scopo previsto (narcolessia).Altri effetti collaterali sono anche registrati.

Discussione

Per valutare questi dati deve essere ricordato che esse non costituiscono un repository raccolto sistematicamente, ma la risposta di utente piattaforma come e quando vuoi, così l'informazione può apparire molto frammentato, e il grado di fiducia del paziente è diverso se si sottopone a un processo. Tuttavia, Internet consente di raccogliere dati a costi molto basso e molto differenti profili.


Conclusione

Questo tipo di piattaforme sono un valido strumento per creare nuovi metodi di studio che può essere efficace in combinazione con altre tecniche.

FlashTicSalut [en línea] Barcellona (Spagna): Gencat.cat, 9 Maggio 2011[Ref. 5 nel maggio del 2011] Disponibile su Internet:


Mientras pasas visita, el mundo se mueve en Internet

5 05 2011

Tener Internet en la consulta no es ya solo necesario, sino mucho más. Es tener acceso a multitud de tecnologías con gran potencial y utilidad, per conoscere il punto di vista del mondo ed essere connessi con questo.

Fare clic su qui, Si prega di inserire l'indirizzo del sito a cui si desidera viaggiare e godere della tecnologia HTML5 (HyperTExt Mostra Language, Versione 5). È la quinta revisione principale del linguaggio del nucleo del World Wide Web, HTML.

Scoprirete che significa vedere diverse schermate in parallelo ed essere in grado di interagire con loro. Come si potrebbe toccare il potenziale di questa lingua nel campo dell'e-health??

Puedes hacer el mismo viaje viendo el siguiente vídeo:



Dr BRUGADA: Crisi di en tiempos de: pensare al futuro

2 05 2011

Prof. Josep Brugada

Direttore medico, Hospital Clínic, Barcellona

Il nostro stato sociale non è al suo meglio. La realtà economica riponiamo al livello che ci è come uno stato moderno, democratico ma meno ricco di quanto pensassimo. Noi abbiamo consumato oltre i nostri mezzi e ora dobbiamo restituire ciò che è stato speso. Molti degli investimenti sono stati fatti senza pianificazione strategica e pensando di più nell'immediatezza territoriale o elettorale che ha bisogno di un paese.

Ora dobbiamo accettare che spendiamo quello che abbiamo e che molte delle infrastrutture sarà sottoutilizzati dimesso. Alcuni perché mai avevano costruito dal momento che la sua utilità è stata più di dubbia, e altri perché non hanno i mezzi per attuarle a piena capacità. Questo include, come non, infrastrutture di salute. Abbiamo un sistema di assistenza sanitaria invidiabile per molti aspetti. Copertura universale, vantaggi gratuiti, molto limitati di partecipazioni ai costi (Farmacia) e la generosità con tutti i settori sociali, anche i nuovi arrivati non coinvolti del finanziamento dello stesso finora.

Un sistema che ha un massimale di spesa. È impensabile continuare indefinitamente questa situazione, soprattutto se la spesa aumenta in modo esponenziale e reddito sono ridotti significativamente dalla diminuzione dell'insieme dello stato. E questa è la situazione che abbiamo vissuto negli ultimi anni. Ora è necessario ripensare l'intero sistema. Adaptar nuestros gastos a los ingresos. Hacer sostenible aquello que haya que sostener porqué funciona y como argumenta el Prof. Guillem Lopez-Casasnovas, hacer solvente, cambiándolo, aquello que ahora no lo es.

No podemos jugar como país a esta incertidumbre en las prestaciones sociales básicas, y la sanidad ciertamente es una de ellas. La crisis debería ser la espoleta que disparase la necesaria evolución hacia una sanidad sin sobresaltos y que siguiera funcionando independientemente de los cambios políticos, económicos y sociales.