Las di ONU programa de la UE aplica TIC à la resolución de problemas sociales.

29 10 2012

La lucha contra los incendios es uno de los objetivos del proyecto Venus-C. Immagine: Bcasterline. Fonte: Wikimedia Commons.

Agenda digitale si concentra sulla lotta contro l'incendio e lotta contro i batteri, utilizzando le tecnologie delle informazioni e della comunicazione più in alto.

 

L'Agenda digitale, il programma europeo che comprende le iniziative dell'UE intorno alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, sempre più si concentra la sua ricerca verso la risoluzione dei problemi sociali. Come esempio, il progetto VENUS-C mira a mettere a disposizione di scienziati in tutto di Europa cloud computing le risorse, per affrontare gli incendi boschivi, e il ITFOM si collega l'uso dell'ICT in medicina. Altri progetti sono stati progettati per prendersi cura degli anziani e a combattere contro i batteri. Da Carlos Gomez giù.

 

“Per attirare le menti più dotate in Europa alla ricerca è fondamentale per l'infrastruttura di prima linea del mondo e finanziamenti adeguati. Le migliori idee scientifiche sono diventate prodotti e servizi commerciabili”, indica la Commissione europea sulla sezione 'Ricerca e innovazione' di Agenda digitale, il programma europeo che comprende iniziative relative all'ICT, e che intende affrontare e risolvere i problemi sociali.

 

Come account CORDIS, progetti come VENUS-C (“Multidisciplinari ambienti virtuali utilizzando l'infrastruttura cloud”) garantire l'accesso alle risorse di calcolo potente migliaia di scienziati in tutta Europa.

 

VENUS-C ha creato un'infrastruttura informatica open cloud, scalabile e centrato sull'utente che raggiungerà la potenza di calcolo hanno bisogno.

 

Uno degli obiettivi di Venere-C è per la lotta contro gli incendi. “Il cloud computing offre diverse funzioni utili che permette loro di sviluppare un migliore lavoro scientifico di accelerare la produzione di risultati, ma anche di generare nuove conoscenze scientifiche che altrimenti non sarebbero stato in grado di emergere”, indica il team incaricato della progetto.

 

Il futuro

 

Il programma “«Futuro e tecnologie emergenti» (FET) l'Unione europea comprende una serie di progetti pilota dedicati alle sfide veramente grande come quello della salute, l'invecchiamento della popolazione e il costo e la qualità dei servizi medici.

 

Il progetto pilota ITFOM («Informatico futuro della medicina»”), per esempio, Si riunisce il potere delle TIC e anticipi dati biomedici dettagliati e la scienza 'omics' per coprire questo vasto dominio e realizzare trattamenti specifici per ogni paziente da malattie molto gravi come il cancro.

 

Grandi progressi nella tecnologia e nella medicina basata sui dati potrebbero portare alla realizzazione di un “paziente virtuale” (una replica di computer di anatomia umana) nel prossimo decennio. Questa previsione potrebbe accelerare lo sviluppo di nuovi farmaci met, eliminare effetti collaterali indesiderati, prevenire l'insorgenza di malattie e aumentare la salute e il benessere generale della popolazione.

 

Informazioni pubbliche

 

Inoltre, la Commissione europea mantiene una posizione lunga che i risultati della ricerca finanziata dell'UE devono essere di dominio pubblico, anche. Pertanto supporta un modello di pubblicazione scientifica che promuove il libero accesso e finanziato il progetto Openaire (“Libero accesso all'infrastruttura di ricerca europea”) per creare un “spazio informazione” che si riferiscono a pubblicazioni, Corpus di dati e informazioni sul finanziamento.

 

Egli fornisce un unico punto di accesso a tutte le pubblicazioni open access generati da progetti finanziati con fondi pubblici (nazionali e comunitarie).

 

L'azione 56 dell'Agenda digitale esorta gli Stati membri a partecipare su larga scala i programmi pilota finanziato attraverso il programma per l'innovazione e la competitività.

 

Progetti su larga scala come EPSOS (“I pazienti europei smart open services”) Essi sono facilitare la fornitura di assistenza medica il cittadino ovunque nell'UE per eliminare le barriere linguistiche, Amministrativo e tecnico.

 

Attivare le funzionalità elettroniche degli europei

 

“Più di 50 % Gli europei utilizzano Internet ogni giorno, ma il 30 % Non ho mai usato”, Secondo la Commissione. Una quantità enorme di anziani e persone con disabilità incontrano ostacoli all'accesso di nuovi contenuti e servizi elettronici.

 

La progressiva digitalizzazione della vita quotidiana comporta un rischio di allargare il divario digitale a meno che non si prendono misure per migliorare l'alfabetizzazione digitale attraverso la promozione dell'apprendimento e lo sviluppo continuo delle competenze elettroniche. Paragrafo “Formazione digitale” è responsabile per colmare il divario digitale, un compito per il quale sostegno europeo per la ricerca sulle TIC è fondamentale se vogliamo incoraggiare la creazione di «nuove competenze per nuovi lavori».

 

Per esempio, ricercatori del progetto europeo finanziato LTFLL (“Tecnologie per l'apprendimento del linguaggio”) hanno sviluppato una gamma di supporto intelligente e servizi di consulenza e strumenti intelligenti di “elaborazione del linguaggio naturale” (PLN) individuali e collaborative learning che è previsto facilitare il compito dell'insegnante, Risparmiare tempo e costi e migliorare le prestazioni degli studenti.

 

Alcuni la applicazioni del PLN (unire la linguistica e informatica), sono per esempio i programmi per computer per convertire testo in voce, la traduzione automatica delle lingue e l'estrazione di dati alla ricerca di concetti specifici.

 

L'articolo discute i contributi del progetto LTFLL per il nascente campo della “apprendimento analitico”, Esso si concentra su misura, Pick up, analizzare e fornire informazioni su studenti e il loro ambiente di apprendimento. Questo lavoro supporta molteplici azioni dell'ADE (Agenda digitale europea) dare la priorità alla concorrenza e l'alfabetizzazione digitale.

 

ICT per risolvere le sfide sociali

 

L'Agenda digitale occupa la capacità dell'ICT di ridurre il consumo di energia, migliorare la vita dei cittadini più anziani, rivoluzionare i servizi sanitari e fornire migliori servizi pubblici.”«ICT può anche aumentare la digitalizzazione del patrimonio digitale dell'Europa attraverso l'accesso universale di Internet»”, come indicato nella sito Web dell'ADE.

 

A ventotto le azioni ai sensi dell'ADE è dedicata a «ICT per risolvere le sfide sociali», Gamma di soluzioni, leggi e pratiche energetiche intelligenti, misure e tecnologie «assistito da vita quotidiana ambiente» (AAL). Storie di TIC sono critiche molti progetti dedicati a questo settore di grande ampiezza, in particolare sulla capacità della tecnologia per facilitare l'impegno dedicato all'assistenza per anziani e «invecchiamento in buone condizioni».

 

È di nuove tecnologie è monitorare la salute, proteggere la casa, Esse contribuiscono a mantenere in forma e contribuire per rimanere in contatto con amici e familiari. La sfida è assicurare che gli utenti, soprattutto i più anziani, fare uso di questi sistemi intelligenti. “Superare gli ostacoli per l'accettazione e l'usabilità dei sistemi AAL attraverso innovativi design utente-centrico [è essenziale]“, dicono i ricercatori del progetto Soprano (“Ambienti intelligenti programmabili orientato servizi per i cittadini anziani”).

 

Contro i batteri

 

All'estremità opposta delle «sfide sociali», il progetto Debugit («Rilevamento e l'eliminazione dei batteri attraverso l'uso di tecnologie dell'informazione») Presenta un nuovo sistema per il data mining, follow-up clinico e supporto al processo decisionale che costituisce una nuova e potente arma nella guerra contro la resistenza agli antibiotici.

 

In relazione alla natura e gli ecosistemi, il progetto D4SCIENCE-II («Ecosistema di infrastrutture di dati al servizio della scienza») avete creato un framework interoperabile dedicato all'e-infrastrutture - un ambiente di ricerca virtuale (VRE)- in cui i dati, risorse di software e di capacità di elaborazione sono situate in diverse infrastrutture elettroniche e possono condividere indipendentemente dalla loro posizione, tecnologia, formato, lingua, Protocollo o flusso di lavoro.

 

«Raccogliamo statistiche sulla pesca di tutte le classi, sviluppate in tutti i paesi», essendo la qualità dei dati molto diverse. «D4SCIENCE di unificare tutti questi dati ci aiuta», spiega il partner del progetto Anton Ellenbroek, il dipartimento della pesca e dell'acquacoltura del cibo delle Nazioni Unite e l'agricoltura (FAO), Con sede a Roma. «È un'infrastruttura importante» [...] Permette di analizzare le statistiche in modi che erano precedentemente impossibili. 'Trovarli è facile condividere informazioni con altri ambienti di ricerca virtuale', ha dichiarato.

 

Tendencia21.net [en línea]Madrid (ESP): tendencia21.net, 29 de octubre de 2012 [Ref. 15 Ottobre di 2012] Disponibile su Internet: http://www.tendencias21.net/Un-programa-de-la-UE-aplica-las-TIC-a-la-resolucion-de-problemas-sociales_a13673.html



The OCS™ Lung Initial European Clinical Experience Featured in The Lancet

25 10 2012

Il Lancet has published the initial series of successful lung transplants demonstrating the feasibility and safety of using the Organ Care System™ (OCS™) Lung technology, at Hannover Medical School and Puerta de Hierro Hospital Madrid.

A study published in the Ottobre 10th edition of The Lancet reports on the first in-man clinical experience with the OCS Lung technology. These cases were conducted in two leading lung transplant centers in Germany and Spain.  Representing a full spectrum of donor and recipient risk factors/indications for lung transplantation, these cases evaluate the feasibility and safety of the OCS technology.  All lungs were successfully preserved on the OCS system and transplanted with excellent results. This study was the foundation to initiate the ongoing international prospective randomized INSPIRE Trial to evaluate the effectiveness of the OCS Lung device.

Our early clinical data supports the use of the OCS Lung. We show good outcomes of lung transplantation following preservation on OCS Lung in a high-risk recipient population,” Dr ha detto. Gregor Warnecke at the Hannover Medical School in Germany. “The full potential of this technology will be exemplified in the data resulting from the ongoing INSPIRE Trial and we are enthusiastic to move this important trial forward.

We are excited by The Lancet publication and we look forward to continuing our global collaboration with leading lung transplant centers to complete and report the results from the INSPIRE Trial,” Dr ha detto. Waleed Hassanein, President and CEO of TransMedics, Inc..

INSPIRE is an international, multi-center, large clinical trial that is randomizing subjects.  It will evaluate the success of lung preservation using OCS technology as compared to traditional cold-storage preservation. The INSPIRE Trial is approved under the US Food & Drug Administration for an investigational device exemption (IDE), and it is currently enrolling patients in leading lung transplant centers in Europe, NOI, Australia, and Canada. For more information about the INSPIRE Trial, visita www.inspireclinicaltrial.com.

 

About OCS 
Since the advent of transplantation, the cornerstone of organ preservation has been cold ischemic storage (organs on ice). Although this method is intended to help reduce the extent of organ damage during transport, significant damage still occurs. The longer an organ is stored this way, the more damage occurs. Inoltre, the cold-storage technique does not enable any optimization or monitoring capabilities during transportation from donor to recipient. It is estimated that only 15-20% of donor lungs are utilized for transplantation globally based on the limitations of cold storage.

TransMedics has developed the world’s only portable medical device capable of overcoming the above limitations of cold storage for organ transplantation. OCS technology was designed to provide a comprehensive solution to all three key limitations of the cold storage technique.

OCS Lung:

Minimizes cold ischemia injury by perfusing the organs with a proprietary warm perfusate

Optimizes the condition of organs by replenishing oxygen, nutrients and hormones that are depleted

Provides continuous monitoring and assessment capabilities for the organs until the point of transplantation

 

About TransMedics, Inc.
TransMedics is a privately held medical technology company dedicated to extending the life saving benefits of organ transplantation to patients suffering from end-stage organ failure.  Headquartered in Andover, Massachusetts, the company was founded in 1998 to address the unmet need for more and better organs for transplants. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare www.TransMedics.com.

SOURCE TransMedics, Inc..

 

Prnewswire.com [en línea] London (REGNO UNITO): prnewswire.com, 25 de octubre de 2012 [Ref. 10 Ottobre di 2012] Disponibile su Internet: http://www.prnewswire.com/news-releases/the-ocs-lung-initial-european-clinical-experience-featured-in-the-lancet-173428651.html



Degenerazione del nucleo nel Parkinson: Nuovo approccio diagnostico e terapeutico

22 10 2012

El área del giro dentado del hipocampo de un paciente afectado por la enfermedad de Parkinson con la mutación LRRK2(G2019S) (Abajo), muestra una morfología nucleare alterada en comparación con un paziente controllo de edad simili.

Lo studio delle cellule staminali aiuta a capire come una mutazione genetica è responsabile per le manifestazioni sintomatiche di una malattia, e allo stesso tempo, fornisce nuovi indizi per l'identificazione di meccanismi cellulari che portano a disturbi motori sono.

Attraverso la riprogrammazione delle cellule della pelle dei pazienti Parkinson, si dispone di una specifica mutazione, ricercatori del centro di medicina rigenerativa a Barcellona (CMRB) e il laboratorio dell'espressione genica del Salk Institute in California, Essi hanno identificato che i danni al nucleo delle cellule staminali neurali gioca un ruolo importante nella malattia di Parkinson. Risultati, pubblicata online sulla rivista Natura, possono portare a nuovi modi per diagnosticare e trattare la malattia.

Gli scienziati hanno scoperto che una mutazione nel gene che produce l'enzima LRRK2, identificati finora responsabile per i casi familiari e sporadici della malattia di Parkinson, alterare la morfologia della membrana che circonda il nucleo delle cellule staminali neurali. Questo danno all'architettura nucleare porta alla distruzione di queste cellule, così come la sua capacità di generare nuovi neuroni funzionali, tra cui le cellule responsabili della produzione di dopamina.

Ricercatori hanno confrontato i risultati trovati in laboratorio con campioni di cervello post-mortem di pazienti con malattia di Parkinson e trovato che avevano la stessa alterazione nella membrana nucleare.

“Questa scoperta aiuta a spiegare perché la malattia di Parkinson, che tradizionalmente ha collaborato con perdita dei neuroni che producono dopamina e modifiche motore, potrebbe essere presentata oltre a disfunzioni motore, altre manifestazioni non-motor, come la depressione e l'ansia”, dice Juan Carlos Izpisúa, Direttore della CMRB, Chi ha diretto il team di ricerca. “Il nostro lavoro identifica la degenerazione del nucleo come fattore di malattia precedentemente sconosciuto nel morbo di Parkinson.”

Anche se, dicono i ricercatori che non sanno ancora se queste alterazioni neurali nella membrana nucleare delle cellule staminali causano il morbo di Parkinson, o come risultato di lei, Essi indicano che questa scoperta potrebbe fornire indizi circa la possibilità di generare nuovi approcci terapeutici.

Per esempio, durante lo studio condotto da Izpisúa, Gene modifica tecnologie sono state utilizzate per correggere la mutazione nelle cellule staminali neurali dei pazienti. Questa correzione genetica riparare i danni dell'involucro nucleare, e migliora la sopravvivenza e il funzionamento delle cellule staminali neurali.

De la misma manera, Questi studi hanno dimostrato che è possibile riparare i danni della busta nucleare delle cellule staminali neurali chimicamente, che confermano i risultati osservati con la correzione genetica. “Questa scoperta apre la porta per il trattamento farmacologico dei pazienti con malattia di Parkinson, che hanno questa mutazione genetica. Del mismo modo, pAllo stesso modoin corso ad esplorare la possibilità di trapianto di cellule staminali neurali, così come la loro differenziazione successiva per compensare la mancanza di dopamina. Il nostro lavoro fornisce una piattaforma eccezionale per lo sviluppo di test simile con cellule di pazienti una volta corretti “, Drew Izpisúa.

La nuova scoperta "potrebbe aiutare l'ambiente clinico per migliorare la diagnosi di questa forma di morbo di Parkinson". Allo stesso modo Izpisúa chiarisce che “Osservazioni in campioni di pazienti, quali parametri di deformazione nucleare, "si potrebbe aggiungere all'insieme di fattori che vengono presi in considerazione quando si effettua la diagnosi della malattia di Parkinson".

Il team di ricerca, Esso comprende gli scienziati dalla Cina, l'Università della California, San Diego, e Scripps Research Institute, hanno fatto le loro scoperte utilizzando cellule staminali pluripotenza indotta (iPS). Queste cellule sono simili alle cellule staminali, come le cellule staminali embrionali, ma sono derivati in laboratorio da cellule adulte. La generazione di queste cellule ha generato aspettative nella comunità biomedica, a causa della sua applicazione nelle terapie trapianto - allora si può essere trasformati in laboratorio in tessuto interessato che deve essere sostituito- così come la sua utilità per la ricerca, punti Izpisúa.

“Noi possiamo modellare la malattia utilizzando queste cellule in modi che non sono possibili con i metodi tradizionali di ricerca, come l'uso di linee cellulari stabilizzate, colture primarie e modelli animali”, spiega Izpisúa.

In questo studio, i ricercatori hanno utilizzato le cellule della pelle dei pazienti con malattia di Parkinson, che aveva la mutazione nel gene LRRK2, successivamente sono stati trasformati ad indirizzi IP che sono stati differenziati di cellule staminali cellule staminali neurali.

In questo modo, Izpisúa era in grado di generare un modello di cellulare che simula ciò che accade quando le cellule staminali neurali età, "abbiamo scoperto che questa forma di morbo di Parkinson", le cellule staminali neurali più anziani mostrano più deformazione della membrana e architettura nucleare. Ciò significa che, con il tempo, la mutazione nel gene LRRK2, Essa colpisce il nucleo delle cellule staminali neurali, rendendo difficile la sopravvivenza e la loro capacità di produrre nuovi neuroni funzionali”, spiega Izpisúa.

“Questa è la prima volta, a nostro parere, Si può riguardare la mutazione dell'enzima LRRK2 con alterazioni neurali in cellule staminali nella malattia di Parkinson “, Aggiunge. “Prima dello sviluppo della tecnologia di riprogrammazione, gli studi sulle cellule staminali neurali umane erano difficili da eseguire perché dovevano essere isolato dal cervello di questi pazienti”.

Dr. Izpisúa Belmonte ipotizza che l'esistenza di staminali neurali cellule disfunzionali dovuta a mutazione LRRK2 enzima di, Potrebbe essere collegato ad altri problemi di salute associati con questa forma di morbo di Parkinson, come la depressione, l'ansia e l'incapacità di rilevare gli odori.

Infine, lo studio dimostra che "tecnologie della riprogrammazione cellulare sono essenziali per malattie modello", "così come per lo studio di diverse malattie causate da invecchiamento", spiega Izpisúa.

Altri ricercatori che hanno collaborato in studio: Liu Hui Guang, Jing Qu, Keiichiro Suzuki, Emmanuel Nivet, MO Li, Nuria Montserrat, Fei Yi, Xiuling Xu, Sergio Ruiz, Weiqi Zhang, Bing Ren, Ulrich Wagner, Audrey Kim, Li Ying, April Goebl, Jessica Kim, Rupa Devi Soligalla, Ilir Dubova, James Thompson, Giovanni III di Yates, Concepción Rodríguez Esteban, e Ignacio Sancho-Martínez.

La investigación tuvo el apoyo de la Glenn Foundation per la ricerca medica, la g. Harold e Leila Y. Mathers Charitable Foundation, Sanofi, Il California Institute of medicina rigenerativa, Ellison Medical Foundation e Leona M. e Harry B. Helmsley Charitable Trust, MINECO y de la Fundación Cellex.

Para más información:

Revista natura.

Título: Progressiva degenerazione delle cellule staminali neurali umane causate da patogeni LRRK2.

Autores: Liu Hui Guang, Jing Qu, Keiichiro Suzuki, Emmanuel Nivet, MO Li, Nuria Montserrat , Fei Yi, Xiuling Xu, Sergio Ruiz, Weiqi Zhang, Bing Ren, Ulrich Wagner, Audrey Kim, Li Ying, April Goebl, Jessica Kim, Rupa Devi Soligalla, Ilir Dubova, James Thompson, Giovanni III di Yates , Esteban Rodriguez Concepcion, Ignacio Sancho-Martinez, Juan Carlos Izpisua Belmonte.

 

Cmrb.eu [en línea]Barcellona (ESP): cmrb.eu, 22 de octubre de 2012 [Ref. 17 Ottobre di 2012] Disponibile su Internet: http://www.cmrb.eu/es_news/View.php?ID = 216



Innovazione medica che ha lasciato un decennio di guerre degli Stati Uniti

18 10 2012

Innesti cutanei spray e gli impianti di cervello per controllare la protesi sono alcuni sviluppi recenti guerre.

 

Actualmente regresan a la guerra, con prótesis, soldados que en conflictos anteriores no habrían sobrevivido (Getty Images).

Ora tornano a guerra, con protesi, soldati che non sarebbero sopravvissuto nei conflitti precedenti (Getty Images).

(CNN) — Dopo gli attacchi terroristici al 11 de septiembre de 2001, Gli Stati Uniti ha iniziato la "guerra al terrore", una campagna per combattere che è durato più di un decennio. Fa 11 anni, il 7 Ottobre di 2001, Stati Uniti ha lanciato funzionamentoEnduring freedom, Divenne la guerra in Afghanistan, e nel marzo di 2003 Iraq attaccato. Migliaia di americani è morti e quasi 50,000 soldati sono stati feriti in queste guerre.

Alcune delle armi più letali utilizzate dagli insorti sono ordigni esplosivi. Le lesioni da esplosione di queste bombe, tra cui la perdita degli arti, lesioni cerebrali traumatiche e gravi ustioni, abbondano tra i soldati.

Ora i militari sopravvivono queste ferite estreme che decenni fa sarebbero stato fatale. Un soldato ferito in battaglia, ora ha un 50% più probabilità di sopravvivere ad una guerra preventiva, Secondo il dipartimento della difesa degli Stati Uniti.

Parte di questo progresso è attribuita ad avanzare i migliori dispositivi di protezione del corpo, migliore formazione medica, e sistema di evacuazione efficiente. Secondo gli Stati Uniti dell'air force, un soldato può restituire agli Stati Uniti in tre giorni o meno se necessario, confrontato con il 10 giorni durante la guerra del Golfo (1990-1991) e il 45 giorni che ha preso la Guerra del Viet Nam.

Come nelle precedenti guerre, ricerca medica ha fatto progressi per guarire i feriti e meglio evitare che più persone morire sul campo di battaglia.

Ecco uno sguardo ad alcuni dei progressi:

Traumi cerebrali

Negli Stati Uniti sono stati quasi 250,000 casi di lesioni cerebrali traumatiche (TBI, per il suo acronimo in inglese) Dall'anno 2000, Secondo il portavoce del dipartimento della difesa, Cynthia Smith. Più di 60 Programmi TBI sono stati creati in cure mediche per i servizi militari sulle basi degli Stati Uniti, e 11 nuovi centri di cura e recupero di contusioni sono stati stabiliti nelle zone di distribuzione.

Prima delle guerre in Iraq e in Afghanistan, più attenzione alle lesioni cerebrali gravi, ma la ricerca ha cambiato il suo approccio, Poiché il 95% BIT non sono gravi in natura, Secondo comandante John Hughes, neurologo ricerca navale.

"Se hai fatto un libro di testo su lesioni cerebrali traumatiche da cinque o" 10 anni, "si è concentrata su problemi più seri", Hughes ha detto. "Ci rendiamo conto che"lesioni sono infatti seri problemi"che è necessario valutare".

Per capire megliol'impatto di queste lesioni, hanno sviluppato tecniche più sofisticate, utilizzando la risonanza magnetica per mostrare i cambiamenti strutturali che si verificano nel cervello.

Inoltre ha fatto progressi nella diagnosi precoce TBI. "La sfida è davvero come diagnosticare questi individui" (…) "il più presto possibile", Hughes ha detto.

La milizia ha preso misure per modificare l'high-tech strumenti usati in ospedali e laboratori, adattandoli unità portatili che possono essere utilizzati da personale medico nel campo di combattimento. Per esempio: un dispositivo portatile chiamato una DANA (Valutazione neurocomportamentale automatizzato della difesa) che può essere utilizzato per identificare una commozione cerebrale nella zona di combattimento attraverso una serie di test neurocognitivo.

Protesi

Circa 1,400 Noi militari abbiamo perso uno o più arti, Secondo gli ultimi dati pubblicati dal Pentagono.

Alcune lesioni che portano a perdita degli arti e che erano in precedenza fatale ora non solo sopravvivere, ma che alcuni soldati possono tornare alla zona di combattimento.

"A piedi sui sentieri tra le montagne dell'Afghanistan sono molto diverso da cammina per strada", ha detto colonnello Paul Pasquina, Capo del dipartimento di Ortopedia e riabilitazione il militare Walter Reed Medical Center, negli Stati Uniti. "Ci siamo resi conto che alcune di queste membra prostetiche rotto".

Pasquina ha detto protesi non solo reso più resistente, ma sono ora potere. Le ginocchia e le caviglie motorizzate facilitano il cambio di velocità per camminare e correre, e aiutare i feriti a camminare più naturalmente.

Stanno inoltre sviluppandodispositivi che possono essere impiantati nel cervello per avere un migliore controllo dei bracci protesici. Per esempio, Se si pensa di aprire la mano, il dispositivo impiantato converte questa intenzione in un segnaleBraccio elettricoprotesica e fatto per aprire la mano.

Medicina rigenerativa

Medicina rigenerativa utilizza strategie per sostituire le lacune nei nervi, vasi sanguigni, per la copertura di ferite complesse e per la rigenerazione dell'osso per salvare gli arti. Da processi comuni come innesti cutanei, fino acosì complesso come la rigenerazione di un orecchio, esempi di medicina rigenerativa.

Il dipartimento della difesa ha fondato l'Istituto di medicina rigenerativa delle forze armate degli Stati Uniti (O ' NEAL, per il suo acronimo in inglese) in 2008 a finanziare progetti perRipristinare la funzione di organi e tessutidanneggiato. In 2011 più di 80 progetti già erano stati finanziati dalla o ' Neal.

Uno di questilo spray èpelle. Ricercatori esplorare modi per sostituire il vecchio metodo di innesti di pelle con questo processo: fare una biopsia della pelle piccolo, rompere le cellule, metterli in un contenitore spray e poi cospargendola sopra il sito di ustione, Secondo il capitano Eric Elster, trasplantogo di organi in militare Walter Reed Medical Center.

Trapianti di viso e mani sono meno rischiosi ora che i medicinali farmaco è più sicuro.

"In molti modi che abbiamo a che fare con le vittime che non erano sopravvissuto nei precedenti conflitti", Elster ha detto, Capo di chirurgia dell'ospedale di Kandahar Airfield, in Afghanistan. "A causa di tutti questi progressi abbiamo una grande sfida", È per la cura di questi pazienti, "e non c'è dove la medicina rigenerativa entra in gioco".

Medico-militar innovazione nella storia *:

Guerra di indipendenza degli Stati Uniti: Il generale George Washington ordinò la prima inoculazione contro il vaiolo in soldati. Harvard Medical School è stata fondata da John Warren, un chirurgo dell'esercito continentale.

Guerra civile degli Stati Uniti: I militari si sviluppa un sistema di ambulanze per trasportare i feriti.

Prima guerra mondiale: Trasfusioni di sangue sono più ampiamente usati. Neurochirurgia diventa più comune durante la guerra.

Seconda guerra mondiale: Penicillina è usato per trattare le infezioni. Il DDT chimica è utilizzato per la prima volta per il controllo delle zanzare. Ci sono progressi in farmaci contro la malaria.

Guerra di Corea: progressi in chirurgia vascolare. Comprensione di anticipi di vaccini virali. Sviluppare il vaccino del morbillo, parotite e rosolia dopo la guerra di Corea.

Guerra del Vietnam: sorgere in ambulanze elicottero. Iniziare la cura intensiva per la rabbia. Un infante della Marina in servizio in Viet Nam è la prima persona a sopravvivere un caso di rabbia.

*Questo elenco è stato compilato con informazioni dal Professor Dale Smith, Presidente del dipartimento di storia medica nei servizi in uniforme dell'Università delle scienze della salute di Bethesda.

 

Mexico.cnn.com [en línea]Messico (MEX): meMexico.CNN.com18 de octubre de 2012 [Ref. 13 Ottobre di 2012] Disponibile su Internet: http://Mexico.cnn.com/Salud/2012/10/13/la-Innovacion-medica-que-ha-dejado-una-decada-de-guerras-estadounidenses



Tecnologie per gli interventi coronarici

15 10 2012

Trattamento da piastra rotablator è praticata nella 5% procedure di angioplastica nel mondo. Un gruppo di specialisti discusso il suo uso in una clinica il atherectomy di rotazione.

 

Lesioni coronarie severamente calcificate (LSC) ostacolano l'intervento coronarico. C'è un trattamento, chiamato "aterectomia rotazionale", il rotablator è utilizzato, È una macchina o un dispositivo che si collega un tubo o un metallo di guida in cui è inserita una fragola con polvere di diamante forma ulivo rivestito che può ruotare fino a 200.000 giri al minuto e che consente di spruzzare il calcio nella parete dell'arteria. La procedura è stata testata nel mese di agosto da un gruppo di cardiologi interventisti in un'Accademia che si è tenuto sul tema nella sala centrale della clinica di Sucre.

Questo trattamento della piastra di rotablator è praticato nella 5% trattamento di angioplastica transluminale addestrati nel mondo. Angioplastica è una procedura che comporta l'inserimento di un palloncino per dilatare un'arteria occlusa (tutto o in parte), al fine di ripristinare il flusso di sangue, intasato da placche di colesterolo o trombi (coaguli di sangue che si formano all'interno delle pareti dei vasi sanguigni).

All'incontro gli specialisti discusso l'uso di aterectomia rotazionale e diresse anche la risoluzione interattive dei casi dal vivo. Frequentato da rinomati specialisti in interventi cardiaci come dottore Eduardo Aptecar, Responsabile del servizio di emodinamica della Clinique La Fountaines di Melun dalla Francia. Aptecar è anche un servizio integrale di Cardiologia dell'Universitario ospedale Henri Mondor dell'assistenza pubblica di Parigi, Francia. Nel corso della riunione, ha partecipato anche Alejandro Moyano, Emodinamica capo servizio di Conci Carpinella e Sucre clinica, Specialisti di Marcos de la Vega e Gabriele Ferrero, coordinatori della camera emodinamica di questa clinica e il suo Staff composto da laureati di Francisco Canllo e Bioimágenes Cristian Zampa e Pablo Mansilla. L'evento è stato organizzato da Conci Carpinella e la clinica di Sucre. "Lo scopo di questa clinica è condivisione e trasferimento di esperienze sulla risoluzione del cuore con la tecnologia e tecniche patologie di ultima generazione tra professionisti e istituzioni sanitarie", spiega il Dr. Moyano.

 

Il rotablator provoca la modifica e la riduzione della placca aterosclerotica. "Permette il taglio di diamante 'deposito' tutta la durezza del muro della placca di ateroma", "alcuni di loro hanno un sacco di calcio", dice Aptecar. Il rotablator è quello che viene chiamato "taglio differenziale", che si compone di spruzzare le zone di vetro che sono anelastiche per quanto riguarda le schede di esempio con calcificazione. Con questa tecnologia sono inoltre conservati i segmenti sani della parete dell'arteria elastici. Le tavole di calcificazione sono modificate prima del passaggio dell'oliva ruotando ad alta velocità. La scala di oliva diamante producono un effetto di spruzzatura calcio sulla piastra, con formazione di microparticelle che migrarono distalmente senza occlusione dell'arteria.

Dopo la modifica della piastra con il rotablator generalmente completa la procedura con il posizionamento di uno stent coronarico a ridurre il tasso di restenosi, o la comparsa di un restringimento o stenosi dopo la correzione (vedere Computer grafica: Procedura).

Questa procedura viene utilizzata quando ci sono schede con abbondanza di calcio o che hanno passaggi sottili e in cui passare uno stent presenta molte difficoltà perché si potrebbe modificare la sua struttura. "Con il rotablator è consentito piastre calcio file", quindi abbassare il volume, Prende gli angoli e le vette del calcio così lo stent può passare senza problemi, "è situato e non deformare la struttura", dice Moyano.

Tuttavia, Questo trattamento presenta alcuni svantaggi nel nostro paese. "Il principale è il costo di questo trattamento e il fatto che le persone non sono abituati a usarlo". Il mondo è usato nella 5% delle procedure, Aggiungere Aptecar.

I professionisti sono d'accordo che l'esistenza del rotablator dovrebbe essere obbligatorio nelle sale di emodinamica di istituzioni sanitarie. Le lesioni calcificate gravemente (LSC) sono un vincolo sull'intervento coronarico. Sua guida aggressiva può provocare dissezione o incompleta stent aposiciones, che potrebbe essere evitata con la preparazione del piatto. Ma gli specialisti avvertono circa la mancanza di copertura di questo trattamento di obras sociales. "È molto importante che tutti coperti di questo trattamento", possono accedere a tutti i pazienti, «perché anche se la tecnica è semplice, i materiali sono altamente costosi", avverte il medico Marcos de la Vega.

 

Lavoz.com.ar [en línea] Cordoba(ARG): lavLavoz.com.ar5 Ottobre di 2012 [Ref. 12 de septiembre de 2012] Disponibile su Internet: http://www.Lavoz.com.ar/Suplementos/Salud/Tecnologias-para-intervenciones-coronarias



Studenti universitari di Design stetoscopio che può diagnosticare la polmonite

11 10 2012

 

Photo via Microsoft Australia

Foto tramite Microsoft Australia

Ogni anno 2.1 milioni di bambini nel mondo muoiono di polmonite - più che morire da HIV, malaria, e morbillo combinato-che lo rende il killer numero uno dei bambini sotto l'età di 5. Perché tanti morti? Anche se la polmonite può essere trattata con successo con gli antibiotici, anche gli esperti a volte hanno un momento difficile la diagnosi è. In via di sviluppo, l'infezione non diagnosticata o diagnosticato troppo tardi per antibiotici aiutare. Queste sfide di diagnosi potrebbero scomparire grazie alla StethoCloud, un personalizzato costruito stetoscopio e sistema di telefonia mobile app che analizza il respiro di una persona per determinare se hanno polmonite.

Il StethoCloud è la creazione di quattro studenti presso l'Università di Melbourne — Hon Weng Chong, Kim Ramchen, Mahsa spadoni, e Andrew Lin — per student innovation concorso di Microsoft, il Imagine Cup. Il progetto ha vinto nazionali Imagine Cup Microsoft australiane e collocati nelle finali in tutto il mondo. Due dei membri del team, Chong e Lin, hanno uno sfondo di scuola medica e internato in via di sviluppo. Dopo una conversazione su polmonite con il suo mentore all'Università, salute globale esperto Dr. Jim Black, Chong ha trascorso due settimane nel mese di febbraio lo sviluppo di un prototipo. “Quella prima che ero come, ' perche ' noi non stiamo ottenendo tutti i suoni?’” dice Chong, “e quella successiva, tutto questo rumore supplementare stavamo ottenendo così abbiamo mantenuto raffinazione.”

Risolvere i problemi di quelle prime versioni ha provocato uno stetoscopio che viene incorporato con un piccolo microfono ed è stato modificato per bloccare il calore e rumore esterno. Utilizzare il sistema,un operaio di salute di comunità — o anche un utente inesperto — semplicemente inserire lo stetoscopio la presa su un telefono cellulare, colloca le sezioni appropriate del corpo, e stivali fino app StethoCloud del telefono, che è stato progettato dall'informatica ed esperti di grandi quantità di dati sulla squadra: Ramchen e Spadoni.

Il microfono cattura i suoni della persona di respirazione e l'applicazione che carica la registrazione sul server cloud. Quindi l'applicazione analizza i modelli di respirazione, fa una diagnosi secondo le norme dell'organizzazione mondiale della sanità — sia il soggetto ha la polmonite o non — e quindi presenta all'utente con il piano di trattamento adeguato.

Mentre un normale stetoscopio digitale funziona sopra $600, il StethoCloud costa solo circa $20, che è significativamente più accessibile nelle nazioni in via di sviluppo che sono sede di 98 per cento delle morti di polmonite di infanzia. E, anche se un telefono è necessario perché il sistema funzioni, Info su “1.5 milione morti di polmonite si verificano nei paesi in via di sviluppo con un alto abbastanza uso mobile che possiamo affrontarlo direttamente senza distribuire qualcos'altro,” dice Lin.

Il team ha corso con Hospital bambini Royal di Melbourne di protocolli di ricerca e hanno inviato il prototipo a ospedali e organizzazioni sanitarie in Ghana, Malaysia, e Mozambico. Lin, che precedentemente internato presso l'OMS, dice che quando si ottiene il StethoCloud messo in uso “è un processo complicato” dal “organizzazioni di sanità pubblica non sempre funzionano sulla stessa timeline.” Il team spera di vedere un certo livello di adozione entro il prossimo anno nei paesi che ne hanno più bisogno, dalla diagnosi precoce e precisa per anche 10 per cento dei mezzi casi 210,000 Decessi evitati.

Prima di tutto, gli studenti sono entusiasti di essere in grado di utilizzare loro informatica e la conoscenza medica per bene. “Siamo profondamente appassionati di polmonite, informazioni sul salvataggio di bambini,” dice Lin. “Onestamente, Questo è il sogno di ogni studente. Questo è quello che vuoi fare quando sei piccola. Vuoi essere quello che fa la differenza, e questo è quello che stiamo mettendo da fare.”

Good.is [en línea]La Angeles (STATI UNITI D'AMERICA): good.is, 11 Ottobre di 2012 [Ref. 14 nel luglio del 2012] Disponibile su Internet: http://www.good.is/Posts/College-Students-Design-stethoscope-that-can-Diagnose-pneumonia/



Elaborazione di immagini digitale basato sul funzionamento del sistema immunitario

8 10 2012

Utilizzando la natura come modello, un gruppo di scienziati con partecipazione messicana, hanno creato un algoritmo che ottimizza l'elaborazione delle immagini digitali.

algoritmo que optimiza procesamiento imágenes digitales

Le prime applicazioni di questa tecnica coinvolgono medicina. (Foto: Phatogens Volker Brinkman/PLoS )

 

Imitando il funzionamento del sistema immunitario uomo, un gruppo di scienziati con Partecipazione messicana hanno analisi di immagine ottimizzata dal computer, utilizzando un tipo specifico di istruzioni conosciuto come sezione algoritmo clonale (ASC).

Il sistema immunitario crea barriere contro organismi invasivi. In primo luogo rilevano all'agente straniero per riconoscerlo. Gli anticorpi sono poi moltiplicati con le informazioni ottenute e attaccano l'antigene.

Facendo un'analogia i ricercatori hanno ottimizzato la lettura delle immagini. L'antigene sarebbe il problema da risolvere e le potenziali soluzioni anticorpi, chiarisce l'articolo pubblicato su Problemi matematici in ingegneria.

In questo modo l'ASC creato casualmente possibili soluzioni che legano con i problemi che devono affrontare, Se ci sono riuscito cloni che sono meglio attaccare il problema vengono creati. In caso contrario propone un'altra soluzione.

Questo algoritmo funziona come un serie di istruzioni per risolvere problemi matematici, per rilevare e classificare il caratteristiche più rilevanti e con ulteriori informazioni pixel Che cosa essere conformi all'immagine.

“La segmentazione di immagini, appartenendo alla zona conosciuta come visione dal computer, È uno dei problemi più difficili che sono, in pratica è considerato anche insolubile perché non c'è un semplice algoritmo computazionale per risolverlo”, ha detto Juan Humberto Sossa Azuela, co-autore dello studio e membro dell'Accademia messicana di Scienze

“Uno dei vantaggi che utilizzano bioinalati calcolo (come l'ASC) È che permette di risolvere i problemi in un modo molto più veloce, in modo più efficiente e a costi inferiori”, ha detto il ricercatore del centro di ricerca in informatica dell'IPN.

L'esperto e il suo team hanno diversi anni lo sviluppo di una vasta gamma di sistemi computazionali bioinalati, ma relativamente poco tempo la ICA e la sua applicazione nell'analisi delle immagini digitali.

L'analisi di immagini mediche è una delle prime applicazioni sviluppate dallo specialista e il suo team, per esempio, fotografie di piccoli campioni di sangue chiamato striscio.

Secondo i risultati delle prime prove sperimentali del ricercatore, È possibile rilevare le fasi iniziali della leucemia linfoblastica, un tipo di cancro in cui il midollo osseo produce un eccesso di linfociti.

 

Eluniversal.com.MX [en línea] Messico(MEX): eluniversal.com.MX, 08 Ottobre di 2012 [Ref. 25 de septiembre de 2012] Disponibile su Internet: http://www.ElUniversal.com.MX/Articulos/73691.html



Sviluppare nuovi materiali ceramici per applicazione in salute ed energia

4 10 2012

Balseiro scienziati stanno lavorando con questa tecnologia, cercando di estenderlo per il trattamento del cancro, Odontotecnica e migliorare l'efficienza energetica.

nuevos materiales vitrocerámicos

Questi nuovi materiali ceramici migliorerà anche tecniche odontologiche.

Di solito identificato con il mondo dell'arte, la ceramica è un materiale molto nobile con applicazioni in più zone, che si crede. È il caso di un gruppo di scienziati del UNCuyo Balseiro Institute -sede a Bariloche-, Ha sviluppato tecnologie per ceramica (vitreo o vetro-ceramica) nello stato monolitico o strati sottili, come il caso, con capacità specifiche nel campo della salute e l'energia.

Per quanto riguarda salute ricerca sviluppato microsfere di vetro radioattivo che sono bloccate insieme nel fegato, vicino tumori riceve le radiazioni emergenti da loro. Ma queste microsfere possono essere usate anche in odontoiatria l'adesione dei restauri di inclusione rigida, totalmente ceramica, come ha spiegato Alejandro Fernández, Co-direttore del progetto.

In entrambi i, nell'area di energia concentrata sullo sviluppo di ceramica per la costruzione di celle a combustibile in grado di convertire, efficiente e pulita, energia chimica in energia elettrica.

Franceschini sostiene che l'Argentina ha tutti gli elementi necessari per produrre questa tecnologia in modo industriale, anche se per ora è solo in fase di ricerca. "Il primo obiettivo è di essere in grado di produrli in caso di microsfere di vetro per la radioterapia", caratterizzano la loro e testato per l'uso nel paese. È una tecnologia per cui abbiamo tutti gli elementi, compresi i reattori nucleari che sono necessari per l'attivazione, "ed è molto costoso se vogliamo comprare le dosi pronta per le cure all'estero", dice il ricercatore.

Per dare un'idea dell'ampiezza di applicazioni che possono avere questi materiali, a seguito del progetto era un altro, non meno importante, come è lo sviluppo di microsfere per il trasporto di farmaci, consentono di separare selettivamente gli ioni da una soluzione.

Radioterapia

Uno degli aspetti di questa ricerca non pubblicato in Argentina è che cercando di installare questa tecnologia in ambito sanitario, in particolare nel trattamento dei tumori, attraverso lo sviluppo di microsfere di vetro per radioterapia interna per il cancro del fegato. "Massimizza la dose radioattiva nel tessuto malato e riduce al minimo la dose nel tessuto sano", spiega Fernández. "Già applicato in altri paesi senza essere una cura", «ma in casi dove è consigliabile l'applicazione aumenta l'aspettativa di vita dei pazienti», chiarisce.

Il progetto è riuscito a produrre microsfere, li caratterizzano e sono utilizzati senza attivare in modelli animali, l'Istituto di oncologia Angelo Roffo di Buenos Aires.

Incollaggio dentale

Applicazioni in odontoiatria è stato proposto di modificare le superfici in ceramica al fine di migliorare la sua adesione ai cementi dentali e raggiunto una migliore tenuta i suoi margini, "che cosa sarebbe evitare qualcosa che in termini tecnici si chiama microinfiltrazioni marginale": evitare che microrganismi e loro prodotti di penetrare l'interfaccia dente- restauro, "produzione di carie secondarie", Aggiunge Fernández.

Secondo l'equilibrio che rende finora, erano in grado di migliorare l'adesione, e i risultati, tra cui una tesi di ingegneria eseguita da Pablo Bejarano- sono stati presentati al Congresso della società dei materiali dentali e odontoiatriche chirurgiche (ATTO 2012) nel settembre scorso.

Efficienza energetica

Nel caso dell'energia il problema è ben noto che la crisi petrolifera e le sempre più severe normative sulle emissioni in atmosfera generate la ricerca di sistemi alternativi di ottenere energia elettrica. Tra di loro, le celle a combustibile appaiono come dispositivi molto attraente, poiché hanno un alto rendimento e le emissioni sono minime. Tra i diversi tipi di celle a combustibile, il cosiddetto di ossido solido (SOFC) Essi sono la maggior parte delle attività che si concentrano sulla ricerca e sviluppo, Grazie alla sua grande efficienza e la gamma di applicazioni.

Dice Fernandez, la sfida attuale per convertire SOFC in massa utilizzare dispositivi è quello di aumentare l'affidabilità (tempo di vita) e ridurre i costi. Questo, in larga misura, È legato alla ricerca e sviluppo di nuovi materiali, in questo caso sono tutti gli ossidi ceramici. "Che sono disponibili in commercio funzionano a temperature molto elevate" (nella gamma di 800 un 1000 °C), Invece i nuovi materiali che abbiamo studiato in questo progetto possono essere utilizzati in una gamma di funzionamento che si chiama temperatura intermedia ° C0-600 °C). "Questa diminuzione temperatura diminuirebbe il costo totale della cella e della sua vita utile", Dettagli del ricercatore.

Ora stanno lavorando alla fabbricazione di una cella completa (catodo, anodo e l'elettrolita) utilizzando qualsiasi vetro per la sigillatura e verificare le prestazioni di una SOFC, lavori in corso.

D'altro canto, chiarisce Fernandez, l'ottimizzazione di ossidi ceramici materiali nel settore dell'energia non solo ha più applicazioni per celle a combustibile, ma anche per la produzione di idrogeno (nelle cellule electrolizadoras), sensori di ossigeno o di membrane di separazione del gas.

 

 

Uncu.edu.ar [en línea] Mendoza(ARG): unUNCU.edu.ar04 Ottobre di 2012 [Ref. 13 de septiembre de 2012] Disponibile su Internet: http://www.uncu.edu.ar/novedades/index/desarrollan-Nuevos-Materiales-CERAMICOS-para-aplicarlos-en-Salud-y-energia



Usero Dr Martinez: Il mercato europeo di prodotti di supporto tecnologico e la sua influenza sulla qualità della vita

1 10 2012

Dr. José Ángel Martínez Usero

Direttore di progetti e relazioni internazionali, Technosite-Fundación una volta

 

Prodotti di supporto tecnologico sono essenziali per consentire la piena partecipazione delle persone con disabilità e gli anziani nella società. Queste tecnologie consentono alle persone di partecipare più attivamente nella società della conoscenza, attenuare le barriere nella vita quotidiana. Tuttavia, diversi studi hanno dimostrato che esiste una frammentazione significativa nel mercato europeo di prodotti di supporto. Questo è, Ci sono molti prodotti in lingue diverse per risolvere problemi molto specifici, i prodotti sono costosi, e c'è una rete di distribuzione efficiente e sistemi per informare gli operatori e i clienti finali di opzioni commerciali esistenti.

Le reti tematiche ETNA e ATIS4all

Da 2011, le reti tematiche europee ETNA [Networkon tematica europea informazioni le tecnologie Assistive] e ATIS4all [Soluzioni Inclusive per tutti e tecnologie assistive] lavorano insieme per creare un portale europeo per i prodotti di supporto della tecnologia.

Il portale europeo, disponibile da gennaio 2011, fornisce informazioni di supporto prodotti, avendo diversi database, servizi di ricerca, possibilità di commentare i prodotti, condividere opinioni, partecipare a forum specifici. Il portale ATIS4all ha una grande varietà di informazioni utili per i professionisti medici nel campo della riabilitazione, ricercatori, supporto commerciale prodotti produttori e utenti finali. Tutto questo con più strumenti sociali che permettono di creare una comunità reale intorno a prodotti di supporto tecnologico europeo.

Il sito web di rete ETNA: http://www.etna-project.eu

Sito Web della rete ATIS4all: http://www.atis4all.eu

 

Il portale ATIS4all

Al momento, consorzi ETNA e ATIS4all europee stanno sviluppando un punto di ingresso europeo per i prodotti di supporto tecnologico e soluzioni di tecnologia inclusiva.

Alcuni dei più rinomati esperti, i produttori, ricercatori, gli sviluppatori di prodotti e gli utenti finali hanno unito le forze per creare insieme il portale europeo dei prodotti di supporto tecnologico, tutto questo con lo scopo di fornire informazioni complete e aggiornate di prodotti esistenti, loro applicazioni, buone pratiche, studi di caso, leggi e regolamenti applicabili, materiali di formazione, e tutto ciò che deve essere consapevole di qualsiasi professionista relativo all'ambito di supporto prodotti.

Il portale collaborativo ATIS4all-disponibile in prova nel mese di gennaio di 2013 e pienamente operativo entro la fine del 2013 - è stato sviluppato in collaborazione con la rete tematica dell'ETNA e l'europeo EASTIN associazione.

Nel caso della Spagna, Abbiamo un collegamento diretto con il portale, dato che il portale di ATIS4all e la rete tematica sono guidati da Technosite, la società di tecnologia della Fundación una volta, Egli ha una vasta esperienza nel campo dello sviluppo di portali, come per esempio il portale Discapnet.

Se vuoi partecipare nel portale ATIS4all??

Già ora si può cominciare a collaborare attivamente con il portale ATIS4all. Ogni autorità locale, regionale, nazionale o internazionale sviluppa le sue attività nel campo dei prodotti di supporto tecnologico e si desidera scambiare conoscenze ed esperienza con ATIS4all, Si può iniziare a lavorare.

Quale è la funzione di un'entità associata??

Un'entità associata al portale europeo ATIS4all possono contribuire su base volontaria, nella compilazione delle risorse di informazioni pertinenti, marketing e diffusione delle attività portale, l'organizzazione di eventi locali, il coinvolgimento di nuovi professionisti della Comunità dell'ATIS, oltre a forum e Blog professionali e scientifici.

ATIS4all associate entità non hanno responsabilità diretta, dato che la loro partecipazione è volontaria. Per il momento, l'unico impegno è quello di sostenere strategicamente il portale europeo, diffondendo la sua esistenza e contribuendo per quanto possibile per la sua rivitalizzazione.

Se vuoi presentare domanda??

Diventare partner di ATIS4all, Deve solo inviare una mail all'indirizzo Info@atis4all.eu tra cui nel soggetto "sottomissione per sostenitore" comunicare il vostro interesse e noi vi contatterà per fornirvi tutte le informazioni.