Abraham Verghese: Tocco di un medico

6 10 2011

La medicina moderna è in pericolo di perdere un potente, strumento di vecchio stile: tocco umano. Medico e scrittore Abraham Verghese descrive il nostro mondo nuovo strano dove i pazienti sono semplicemente i punti dati, e chiede un ritorno all'esame fisico tradizionale faccia a faccia.

Abraham Verghese: Medico ed autore

Prima di aver finito la scuola di medicina, Abraham Verghese trascorso un anno a altro capo dell'ordine pecking medica, come un inserviente di ospedale. Movimento invisibile attraverso i reparti, ha visto i pazienti con occhi nuovi, come esseri umani piuttosto che collezioni delle malattie. L'esperienza ha informato il suo lavoro come medico – e come scrittore. “Immaginando l'esperienza del paziente” era il motto della Center for Medical Humanities & Etica, che ha fondato presso la Università del Texas di San Antonio, dove ha portato una profonda empatia. Ora è un professore per la teoria e la pratica della medicina a Stanford, dove il suo vecchio giro settimanale hanno ispirato una nuova iniziativa, la Stanford 25, insegnamento 25 competenze fondamentali esame fisico e loro benefici diagnostici per stagisti.

Egli è anche uno scrittore di Best-Seller, con due memorie e un recente romanzo, Taglio per pietra, la commovente storia di due fratelli etiope vincolato medicina e tradimento.

Egli dice: "Ancora trovare il modo migliore per capire che un paziente ospedalizzato è non di fissare lo schermo del computer, ma da andare a vedere il paziente; è solo al capezzale che riesco a capire ciò che è importante."

[Identificativo di Ted = 1231]

Ted.com [en línea] New York (STATI UNTed.comMERICA): ted.com, 6 Ottobre di 2011, [Ref. settembre 2011] Disponibile su Internet:

http://www.ted.com/talks/abraham_verghese_a_doctor_s_touch.html


Azioni

Informazioni

Lascia un commento

È possibile utilizzare questi tag : <"href ="" title = "" ""> <ABBR title = ""> <titolo sigla = ""> <(b)> <Citare BLOCKQUOTE = ""> <citare> <codice> <DateTime = ""> <EM> <i> <citare q = ""> <sciopero> <forte>