I ricercatori del Citic sviluppano una smart House per migliorare la vita dei malati di Alzheimer

16 09 2010

Ricercatori del centro andaluso di innovazione e le tecnologie delle informazioni e delle comunicazioni (CITIC) partecipare allo sviluppo di un progetto europeo che mira a costruire una casa intelligente per mantenere l'as lungo possibile l'indipendenza delle persone anziane con malattia di Alzheimer.

Andalusia Innova ha detto in una nota, Smart Home per gli anziani (SPERANZA), nome dell'iniziativa, si propone di aiutare le persone anziane, in particolare a quelli con malattia di Alzheimer, per avere una vita più indipendente, estendere la vostra vita sociale e le capacità mentali, corso di traduzione, tutto questo, in un rallentamento del livello di progressione di questa malattia neurodegenerativa.

SPERANZA svilupperà uno strumento intelligente - Based IP Box di controllo universale (UCB)-gestire i terminali all'interno del residence di una persona anziana e diversi sottosistemi. In questo modo, attraverso la fusione dei vantaggi offerti dall'hardware, reti radio frequenza, reti wireless, convertitori analogici e digitali e sensori, decisione e infrastruttura di telecomunicazioni tecnologie di supporto, l'obiettivo è quello di una casa intelligente caratterizzata da usabilità del progetto, flessibilità, adattabilità e intelligenza.

Questo dispositivo è pronto per ricordare il vecchio uomo lasciare la porta aperta, o il fuoco di cucina su e a seconda di una sistema di rilevazione di temperatura, Si può ricordare un paziente con malattia di Alzheimer è necessario bere acqua o, Se ammala, È possibile accedere a Telecare medica. In questo modo, aumentare la loro autonomia in qualche modo evitare la perdita delle funzioni e delle competenze cognitive.

I dispositivi che saranno necessari in casa o residenza di un anziano per l'attuazione di questo sistema sono sensori wireless, un server locale (desktop o laptop) con connessione a Internet, e un server centrale responsabile della gestione dei dati da diversi server locale.

Partenariato euromediterraneo

Questo progetto coinvolge, Oltre a Citic, altri sei e gruppi di ricerca spagnolo, Greci e italiani, così sarà fatto tre test pilota, uno in ogni paese partecipante: in Atene (Grecia), a San Giovanni Rotondo (Italia) e, verso la fine di luglio, in una casa di cura a Torremolinos, a Malaga (Spagna).

Una volta l'installazione, essere effettuata per le prove del sistema completo, integrazione in precedenza con il server centrale, Verrà raggruppato i dati raccolti da ciascuna delle tre case pilota, e si stima che per ottobre inizia la fase di valutazione del sistema in rete.

20minutos.es [en línea] Seville (Spagna): 20mminutos.esil 6 luglio di 2010 [Ref. di 16 de septiembre de 2010] Disponibile su Internet:

http://www.20minutos.es/noticia/757951/0/


Azioni

Informazioni

Lascia un commento

È possibile utilizzare questi tag : <"href ="" title = "" ""> <ABBR title = ""> <titolo sigla = ""> <(b)> <Citare BLOCKQUOTE = ""> <citare> <codice> <DateTime = ""> <EM> <i> <citare q = ""> <sciopero> <forte>