Dr BLANCH: Telemedicina nei pazienti critici: migliorare la qualità e l'opportunità di innovare

4 04 2011

Lluís Blanch MD, Dottorato di ricerca.

Medicina intensiva Senior

Direttore ricerca e innovazione,

Corporation University Health Parc Taulí

Malattie respiratorie Cyber

Universitat Autònoma de Barcelona

La fase di cura critica (da trasporto per i sistemi di ICU) è in continuo movimento. La limitazione del numero di professionisti della salute e delle risorse economiche, allo stesso tempo la crescita della domanda, Essi sono i capisaldi del problema per lo sviluppo del modello. A tutto questo deve essere aggiunto alle condizioni attuali a causa del contesto della crisi, diffusa con un significato importante nei sistemi sanitari.

Capacità di tecnologia e comunicazione di informazioni deve essere sfruttata al massimo per aumentare la copertura e qualità cura per il paziente criticamente malato e terapia intensiva. Lungi dall'essere un sostituto per il modello esistente, telemedicina potrebbe essere uno strumento complementare. Infatti, l'approssimazione della conoscenza, dove il paziente critico dovrebbe essere un obiettivo realizzabile nell'immediato futuro. La centralizzazione dei dati medici su server ha diversi vantaggi aggiuntivi che potrebbero anche migliorare il modo in cui i professionisti incaricati un malato critico cura i pazienti nel sistema tradizionale.

Telemedicina ha altri vantaggi associati. Almeno nella sua massima espressione, sistemi di telemedicina dovrebbero integrare le informazioni dalla storia medica con i dati da dispositivi di monitoraggio. L'acquisizione e la standardizzazione di questi segnali rafforzerebbe notevolmente il valore semantico delle annotazioni mediche. Ma di là di questo, consente di utilizzare le stesse informazioni in altre direzioni, ad esempio per analizzare casi assistiti alla ricerca di punti o azioni per migliorare i servizi futuri, educazione basata sulla simulazione di eventi reali e, infine, lo sfruttamento dei dati per la prevenzione degli errori medici e la previsione di eventi fino a quando non si verificano.

L'uso della telemedicina ha anche altri vantaggi evidenti: consente di fornire cure specialistiche per i pazienti che hanno mostrato beneficio in situazioni dove le risorse umane possono non essere disponibili e/o il sistema non può permetterselo.. Tuttavia, Questi enormi vantaggi diretti potrebbero essere superati anche dai vantaggi indiretti correlati alla possibilità di acquisire, normalizzare, sincronizzare e memorizzare segnali medicale. Nell'immediato futuro, possono essere disponibili per estendere l'ambito di sistemi di allarme, migliorare la specificità dello stesso, e consentono la cottura di qualitativamente diversi allarmi, Questo è, avvisi non solo acustici emessi al capezzale del paziente, ma le email, SMS, Cercapersone inviati in prima istanza o come un sistema di escalation in un percorso predefinito quando i problemi non vengono risolti in maniera soddisfacente. Nelle immediate, potrebbe non contribuire a cambiare il modo in cui è stata applicata la conoscenza medica, ma anche di modificare il modo in cui conoscenza in se stesso si verifica. L'uso di tecniche di data mining su grandi database di segnali medicale potrebbe produrre grandi quantità di informazioni e diventare una nuova strategia per formulare ipotesi deve essere verificata attraverso l'applicazione del metodo scientifico. Di là di questo esaminerebbe segnali in modi che sono impossibili per l'occhio nudo come l'analisi in domini diversi da temporanea, Forse il più famoso, delle frequenze. È ragionevole aspettarsi anche che queste analisi rivelano alterazioni sistematiche in uno o più segnali prima del verificarsi di un evento. Ciò solleva la possibilità di non più problema avvisi su un evento che è accaduto, ma uno che può verificarsi.

Insomma stiamo parlando di utilizzando le conoscenze dei professionisti che assistono il paziente critico per creare innovazione nelle forme di cura per questi pazienti e creare prodotti, servizi o processi che consentono di migliorare l'esistente e in più la salute delle persone. L'innovazione nel campo della cura per il paziente criticamente malato dovrebbe portare ad un trasferimento di questa conoscenza del mercato al fine di creare prodotti che restituiscono risorse tangibili ai professionisti, istituzioni e paese. Società non solo richiede un alto grado di professionalità, ma anche una visione strategica per il futuro. E senza dubbio la direzione è in ricerca e innovazione.


Azioni

Informazioni

Una risposta a “Dr BLANCH: Telemedicina nei pazienti critici: migliorare la qualità e l'opportunità di innovare”

3 10 2012
Robert Reilly (10:24:19) :

Articolo veramente di alta qualità – Grazie un sacco!

Lascia un commento

È possibile utilizzare questi tag : <"href ="" title = "" ""> <ABBR title = ""> <titolo sigla = ""> <(b)> <Citare BLOCKQUOTE = ""> <citare> <codice> <DateTime = ""> <EM> <i> <citare q = ""> <sciopero> <forte>